La notte del giudizio

/ 20135.9247 voti
La notte del giudizio

Stati Uniti, 2022. La disoccupazione e la criminalità sono ai minimi storici grazie a un'istituzione denominata Lo Sfogo: per una notte all'anno, nell'arco di 12 ore, qualsiasi crimine è permesso, anche il più efferato. James Sandin (Ethan Hawke), un ricco imprenditore nel campo della sicurezza domestica, si prepara a trascorrere la serata dello Sfogo chiuso in casa con la sua famiglia: è convinto che l'abitazione sia praticamente inespugnabile, ma...
Lily_Chan ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Purge
Attori principali: Lena HeadeyEthan HawkeMax BurkholderAdelaide KaneRhys WakefieldTony Oller, Edwin Hodge, Tom Yi, Arija Bareikis, Chris Mulkey, Tisha French, Dana Bunch, Peter Gvozdas, John Weselcouch, Alicia Vela-Bailey, David Basila, Nathan Clarkson
Regia: James DeMonaco
Sceneggiatura/Autore: James DeMonaco
Colonna sonora: Nathan Whitehead
Fotografia: Jacques Jouffret
Costumi: Lisa Norcia
Produttore: Michael Bay, Andrew Form, Bradley Fuller, Jason Blum, Sebastien Lemercier
Produzione: Usa
Genere:
Durata: 86 minuti

Idea interessante… / 24 Settembre 2019 in La notte del giudizio

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Troppa criminalità. Quale la soluzione?
12 ore dove tutto è consentito, ma veramente tutto. In queste ore puoi sfogare qualsiasi repressione senza pagarne le conseguenze.
Non mi stupirei che tra qualche anno negli USA non faranno una cosa del genere. 🙂
Film che risulta interessante e non annoia per niente.
Non sono d’accordo sulla banalità della trama anche se avrei azzardato di più nel finale che per certi versi mi è piaciuto ma sicuramente i vicini dovevano fare un’altra fine…
SPOILERATA MICIDIALE!!!! AHAHAHAH!!!
Comunque nel complesso non è affatto male.
Ad maiora!

Leggi tutto

Era davvero necessario? / 28 Luglio 2015 in La notte del giudizio

Nell’ultimo periodo ho riscoperto Ethan Hawke e di conseguenza mi sto andando a recuperare tutti i film che ha fatto.
Per caso mi son imbattuto in questo e leggendo brevemente la trama non è che avessi chissà quali aspettative.
La vicenda è la classica storia ambientata in un futuro abbastanza vicino dove per combattere la criminalità viene concesso un giorno all’anno dove ogni reato compreso l’omicidio è ammesso,insomma a tema ricordo altri 5 o 6 film.
Ho voluto comunque darle una possibilità,e son stati 120 minuti sprecati in quanto il tutto è inconsistente e telefonato.
Assolutamente sconsigliato.

Leggi tutto

Idea meglio sfruttabile / 1 Ottobre 2014 in La notte del giudizio

Premetto che, da come anticipa il titolo di questa recensione, ho dato sette stelle a questo film principalmente per la trama, che trovo veramente originale e interessante. Credo che l’idea di partenza sia a dir poco geniale, le 12 ore di assoluta libertà da qualsiasi censura e inibizione imposteci dalla società, lo “Sfogo” visto come momento di purificazione e di liberazione da stress, rabbia e cattiveria e visto come un possibile modo per ridurre la criminalità nel paese. Purtroppo ritengo che, per quanto godibile sia il film, questa idea non sia stata sfruttata in tutte le sue possibili sfaccettature e che poi non venga proposto un vero e proprio spunto di riflessione, quando in effetti gli spunti di riflessione sono fin troppi. Non ho trovato inoltre convincente la figura del padre e soprattutto verso la fine ho avuto la sensazione che tutto fosse finto e privo di realismo, quando invece da una pellicola del genere mi aspetto realismo nudo e crudo. Vorrei inoltre dire che ho trovato veramente strabiliante l’interpretazione di Rhys Wakefield, avevo i brividi.

Leggi tutto

27 Luglio 2014 in La notte del giudizio

Inizio promettente. Tutto il resto di una banalità sconcertante.
Perché l’idea alla base della pellicola era pure interessante, ma invece di tentare strade nuove (approfondendo magari le conseguenze dello sfogo sulla vita dei cittadini, soprattutto all’indomani della sua fine), il film si riduce a essere l’ennesimo home invasion come mille altri ne abbiamo visti.

Recensione completa

Leggi tutto

Anche soltanto per l’idea iniziale è un gran film! / 17 Luglio 2014 in La notte del giudizio

Ammetto che ci sono alcuni buchi nella sceneggiatura e alcune scelte registiche possono sembrare prevedibili e , a volte, banali, però è un film che alla fine risulta ben riuscito: buoni attori e scene di tensione all’interno della casa girate bene. Un’altra volta, come mi è capitato di vedere in altri film, troviamo la concezione che la propria abitazione ,e quindi le quattro mura che ti circondano, sono il posto più sicuro, ma in realtà non è così: l’essere umano si sente protetto solo in una gabbia.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.