Recensione su Pane, amore e...

/ 19557.356 voti

5 settembre 2014

Delizioso seguito di Pane, amore e fantasia, ambientato nella splendida citta’ di Sorrentoo.
Un film leggero e divertente dove non mancano le problematiche che attraverso’ l’Italia del dopoguerra(la disoccupazione, l’occupazione abusiva degli alloggi durante la guerra, l’emigrazione).
La bellezza della citta’ campana fa da sfondo a una storia dinamica, divertente, in cui i personaggi vengono descritti in modo molto intelligente.
Tante sono le scene da ricordare, come la presentazione dell’ex maresciallo davanti alla giunta comunale con le strette di mano a tutti gli assessori tranne che a quello delle onoranze funebri) e poi tutti i suoi duetti con “donna Sofia”,.
Impeccabile la prova di tutti i protagonisti, la coppia De Sica-Loren, la grandissima Tina Pica, la bravissima Lea Padovani (nei panni della superba “donna Violante”) ..
Una simpatica e brillante commedia di un’Italia che, purtroppo, non esiste piu’.

1 commento

  1. Stefania / 5 settembre 2014

    Stasera, in tv, ho intercettato per l’ennesima volta la scena del mambo e non ho potuto non apprezzarne ancora la freschezza, la giocosità, la malizia ed il divertimento (della Loren e di De Sica): un bijou.
    Io nacqui poeta… 😀

Lascia un commento

jfb_p_buttontext