Recensione su Non lasciarmi

/ 20107.1422 voti

7 giugno 2011

Brutto. Oso dire che è alla stregua di un qualsiasi telefilm giovanilistico in cui c’è un triangolo, lui, lei, l’altra tutti amici d’infanzia e le coppie si scambiano nel crescere.
Ma manca soprattutto un buon scenografo (cosa non sarebbe potuto essere con una scenografia più visionaria), un buon regista (pensare che loro sono allacciati letteralmente al ricordo di quella scuola e il luogo per eccellenza ha il premio di uno stacco, foto ricordo e chi si è visto si è visto), un buon sceneggiatore. Il film è completamnete diverso dal libro, ma proprio tutta un’altra cosa, il che in sè non è una pecca, ma per l’appunto tutti i cambiamenti, tanti davvero, convogliano diritti diritti a costruire una storia d’amore che dall’impianto generale è preclusa a priori.
Stendiamo un velo pietoso sulla scelta di fare di Kathy una vergine in attesa del primo e unico amore, cosa che neppure Twilight quasi quasi.
Impalpabili tutti i protagonisti e quindi gli attori, nessuno scavo psicologico, il vuoto pneumatico attorno ai tre, ma gli stessi tre in verità sono solo Kathy e il suo rapporto con Tommy, della terza incomoda si perdono praticamente le tracce.
Convenzionale, piatto, piattissimo.
Il libro è molto, ma molto meglio

Lascia un commento

jfb_p_buttontext