Miracolo a Sant'Anna

/ 20085.987 voti
Miracolo a Sant'Anna

Toscana, 1944. Un gruppo di soldati americani sta operando sui monti, tra i villaggi, quando rimane vittima di un'imboscata da parte dei militari dell'esercito tedesco. La vicenda, che coinvolge anche un bambino italiano rimasto orfano ed una testa marmorea ritrovata da uno dei soldati, avrà ripercussioni negli anni a venire.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Miracle at St. Anna
Attori principali: Derek LukeDerek LukeMichael EalyMichael EalyLaz AlonsoLaz AlonsoOmar Benson MillerOmar Benson MillerPierfrancesco FavinoPierfrancesco FavinoValentina Cervi, Matteo Sciabordi, John Turturro, Joseph Gordon-Levitt, John Leguizamo, Kerry Washington, D. B. Sweeney, Robert John Burke, Omari Hardwick, Omero Antonutti, Sergio Albelli, Lidia Biondi, Matteo Romoli, Massimo Sarchielli, Giselda Volodi, Giulia Weber, Max Malatesta, Ralph Palka, Massimo De Santis, Livia Taruffi, Michele De Virgilio, Michael Kenneth Williams, Laila Petrone, Luigi Lo Cascio, Alexandra Maria Lara, Jan Pohl, Walton Goggins, Tory Kittles, Stephen Monroe Taylor, André Holland, Christian Berkel, Waldemar Kobus, Chiara Francini, Giovanni Zigliotto, Federigo Ceci, Agnese Nano, Leonardo Borzonasca, Malcolm Goodwin, Sean Ryal, Brad Leland, Rodney "Bear" Jackson, Oliver Korittke, Kai Wido Meyer, Alexander Beyer, Usman Sharif, Matteo Bonetti, Leland Gantt, John Earl Jelks, Al Palagonia, Curt Lowens, John Hawkes, Douglas M. Griffin, Joe Chrest, Peter Frechette, De'Adre Aziza, Limary Agosto, Lemon Andersen, Marcia Jean Kurtz, Colman Domingo, Peter Kybart, Rebecca Naomi Jones, Michael Den Dekker, Karyl Sloan, Robinson Wendt, Kesia Elwin, Hans Schoeber, Dieter Riesle, Eugene Brell, Lars Gerhard, Nick Augusta Thompson, Matthew Carroll, Adrain Washington, Alexander Brathwaite, Booker T. Washington, Bryant Pearson, Basil Scrivens, Cédric Ido, Cerrone May, Christopher Greene, Courtney Charles, Deantre Williams, Dexter M. Pitts, Kalon Jackson, Elijah Moreland, Ezra Mabengeza, Haas Manning, Jimmie Pinckney, Jonathan Robinson, Karim French, Kwane Spinks, Lionel Cineas Jr., Logan Coles, Parrish McLean, Randy Wilkins, Richard Ward, Ronald Wimberly, Shawn Luckey, Theron Smith, Tracy Mazyck, Yarc Lewinson, Zay Smith, Niklas Bardeli, David Bredin, Arne Burchard, Tim Forssman, Johnny Florio, Jeff Fischer, Robert Heinle, Thomas Maximilian Held, Sascha Heymans, Timo Jacobs, Florian Kaufmann, Jens Kauffmann, Siggi Kautz, Torsten Knippertz, Daniel Peter Paul Komma, Sebastian Koslowski, Matze Lehmann, Robin Alexander Michel, Andreas Pfundstein, Tobias Riefer, Axel Schumacher, Dirk Sikorski, Tom Sommerlatte, Claudius von Stolzmann, Tibor Taylor, René Carsten Wedeward, Lukas Martin Weiss, Arthur Werner, Bastian Zessner, Adrian Zwicker, Hank Eulau, Steve Forrest, Stuart Whitman, Philip E Jones, Adam S. Phillips, Marco Pancrazi, Mostra tutti

Regia: Spike LeeSpike Lee
Sceneggiatura/Autore: James McBride
Colonna sonora: Terence Blanchard
Fotografia: Matthew Libatique
Costumi: Carlo Poggioli
Produttore: Jon Kilik, Spike Lee, Luigi Musini, Marco Valerio Pugini, Roberto Cicutto
Produzione: Italia, Usa
Genere: Azione, Drammatico, Guerra, Storia
Durata: 160 minuti

Dove vedere in streaming Miracolo a Sant'Anna

La seconda guerra mondiale secondo Spike Lee / 10 Dicembre 2016 in Miracolo a Sant'Anna

Il film di guerra secondo Spike Lee è intriso della solita, incazz**e denuncia sociale, in questo caso contro il razzismo nei confronti dei soldati di colore, anch’essi protagonisti delle guerre combattute dagli Stati Uniti, ma spesso dimenticati, soprattutto dalla Hollywood del dopoguerra (il film si apre richiamando un film con John Wayne, Il giorno più lungo, dove tutti gli attori sono bianchi).
La scena più memorabile in tal senso è sicuramente quella dei soldati afroamericani sobillati subdolamente dagli altoparlanti nazisti, che trasmettono le suadenti parole di una soubrette che li incita alla ribellione contro i bianchi, proprio mentre si stanno preparando a venir massacrati dai soldati tedeschi appostati al di là del fiume Serchio.
Tratta da un soggetto (l’omonimo romanzo di James McBride) che è solo in parte ispirato alle reali vicende storiche (ed infatti non sono mancate le polemiche e le accuse di revisionismo da parte dell’ANPI, l’associazione dei partigiani), la pellicola mescola Storia e finzione, fino a sconfinare quasi nella fiaba per adulti (il miracolo del titolo, mentre l’eccidio di Sant’Anna di Stazzema diventa quasi un episodio marginale nell’economia complessiva della pellicola).
Il risultato non è malaccio, ma il film fu un notevole flop nelle sale, inaugurando la fase calante di uno Spike Lee che non ha potuto non omaggiare i capolavori del neorealismo italiano.

Leggi tutto

3 Febbraio 2013 in Miracolo a Sant'Anna

Un film che parte benissimo con questo misterioso e inspiegabile omicidio, un film che fa pregustare una storia avvolta dal mistero e dagli intrighi di un losco passato, poi la storia decresce di minuto in minuto, la tensione iniziale diventa presto un illusione e il film si trasforma in un ibrido sospeso tra passato e presente, senza più la capacità di coinvolgere ed emozionare lo spettatore.
C’è da dire che il titolo è assolutamente fuorviante, la strage di Sant’Anna perpetrata dai nazisti nel 1944 viene adottata dal regista solo come un semplice pretesto, come un episodio secondario che alla fine viene visto solo come marginale allo svolgimento della trama.
La scenografia poi è piuttosto povera, così come l’interpretazione degli attori(alle quali si aggiunge anche un pessimo doppiaggio), in poche parole un film pretenzioso del quale alla fine rimangono soltanto quei pochi momenti iniziali degni di nota.
Peccato, mi aspettavo(e speravo) decisamente di meglio.

Leggi tutto

14 Agosto 2012 in Miracolo a Sant'Anna

Mi sono affezionata ai soldati ma la storia in certi aspetti è un po’ troppo banale, scontata. Però mi interessano molto i film su questo periodo storico poco approfondito.

Spike Lee si sta facendo vecchio / 28 Aprile 2011 in Miracolo a Sant'Anna

Meglio guardare lo schermo nero al buio nel silenzio più profondo che vedere questo film. Stop.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.