2017

It

/ 20176.8264 voti
It
It

Dall'omonimo romanzo di Stephen King. A Derry, una piccola cittadina del Maine, un gruppo di 7 ragazzini, conosciuti come 'Il Club dei Perdenti', si trova faccia a faccia con la personificazione stessa del Male, incarnata da una creatura capace di mutare aspetto e che, spesso, si mostra con le inquietanti fattezze di un clown di nome Pennywise.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: It
Attori principali: Jaeden MartellSophia LillisFinn WolfhardJack Dylan GrazerJeremy Ray TaylorChosen Jacobs, Wyatt Oleff, Bill Skarsgård, Nicholas Hamilton, Jake Sim, Logan Thompson, Owen Teague, Jackson Robert Scott, Stephen Bogaert, Stuart Hughes, Geoffrey Pounsett, Pip Dwyer, Molly Atkinson, Steven Williams, Elizabeth Saunders, Megan Charpentier, Joe Bostick, Ari Cohen, Anthony Ulc, Javier Botet, Katie Lunman, Carter Musselman, Tatum Lee, Edie Inksetter, Martha Gibson, Kasie Rayner, Isabelle Nélisse, Jocelyn Mattka, Don Tripe, Liz Gordon, Paige Rosamond, Neil Crone, Sonia Gascón, Janet Porter, Memo Díaz Capt., Chantal Vachon, Roberto Campanella, David Katzenberg, Kate Moyer, Kelly Van der Burg
Regia: Andy Muschietti
Sceneggiatura/Autore: Cary Joji Fukunaga, Chase Palmer, Gary Dauberman
Colonna sonora: Benjamin Wallfisch
Fotografia: Chung Chung-hoon
Costumi: Janie Bryant
Produttore: Marty P. Ewing, Seth Grahame-Smith, David Katzenberg, Roy Lee, Dan Lin, Barbara Muschietti, Jon Silk, Walter Hamada
Produzione: Usa
Genere: Horror
Durata: 135 minuti

Meglio l’originale / 30 Giugno 2018 in It

18/06/18. Primo accesso con “The space pass”.
Ero curioso di vedere questa versione di IT, memore e, soprattutto, traumatizzato dalla prima versione.
Film caruccio e che, complice un budget ed effetti speciali migliori, fa la sua figura.
Consiglio comunque sempre l’originale.

Molto male / 20 Giugno 2018 in It

Dice Stephen King all’inizio del libro omonimo “La magia esiste”. Ecco, qui la magia non c’è proprio. Pennywise è patetico. I bambini ingessati (non solo Eddie Spaghetti…), gli effetti speciali ridicoli. La storia è rivisitata maldestramente e tante cose che erano dei capisaldi (la diga, la cisterna, le pallottole d’argento etc.) sono svanite per lasciare il posto a delle invenzioni senza capo né coda o delle copiature. Nessuno ha rivisto la sigla di TWD nella porta di Mike?? Molto meglio la piccola serie tv, almeno lì Pennywise era davvero agghiacciante.

Leggi tutto

stanno stretti sotto i letti sette spettri a denti stretti / 16 Giugno 2018 in It

Contrariamente alla maggior parte dei conoscitori della storia di It io non avevo letto il romanzo di King né avevo visto il precedente film. Ho preso dunque questo film così com’è senza aspettative particolari né pregiudizi sugli adattamenti cinematografici dei romanzi di King, soprattutto dopo il fail della Torre nera.

Diciamo che il film intrattiene, gli attori a mio avviso sono stati abbastanza bravi per quello che può sembrare un horror/thriller, e nel complesso la narrazione non annoia…..

MA

dopo aver visto il film mi è venuta voglia di leggere il libro e qui cominciano gli inevitabili paragoni con il libro che secondo me è quasi un capolavoro. Nel libro king mette dei dettagli che difficilmente sono rappresentabili cinematograficamente (me ne rendo conto), ci sono i riferimenti alla Tartaruga, all’Altro, a tutta la cosmogonia del Macroverso ai Pozzi Neri e al fatto che It e un pò in ognuno di noi come un’ombra che sta li in attesa perpetua pronta a sfruttare le nostre debolezze.

Insomma il libro, almeno per ora, è tutta un’altra cosa. Aspetto però di vedere la seconda parte per dare un giudizio complessivo.

Leggi tutto

“Quando sei solo come un bambino, i mostri ti vedono più debole e non ti accorgi che si avvicinano finché non è troppo tardi.” / 26 Maggio 2018 in It

Ho aspettato tanto questo remake. Devo dire che è meno inquietante rispetto alla miniserie del 1990(il mostruoso pagliaccio interpretato da Tim Curry incuteva più timore rispetto a quello del suo collega Bill Skarsgaard) ma dal punto di vista tecnico gli è superiore, molto più cupo e sofisticato.
E’ un film che spaventa a suo modo ma non come ci si immagina vedendo un film horror ma più che altro guardando la realtà che descrive questo film, una realtà di famiglie disagiate, bullismo, razzismo e di genitori pedofili in una provincia americana dove tutto viene nascosto sotto il tappeto dell’indifferenza , dell’ipocrisia e del perbenismo.
L’attenzione dello spettatore più che sul pagliaccio si posa sui sette ragazzi protagonisti con i quali la vita non è stata benevola intenti a combattere contro un’entità demoniaca con le loro uniche armi a disposizione(amore, amicizia, lealtà e nobiltà d’animo) riscattandosi così da un’esistenza misera.
Il regista Muschetti è molto abile nel mescolare la matrice horror con il percorso di crescita individuale dei ragazzi, condendoli anche con un pizzico di humor. Molto bella anche l’antitesi tra la spensieratezza e la solarità dell’estate e la cupezza dei luoghi frequentati dai ragazzi metafora delle paure recondite e dei soprusi che subiscono ogni giorno.
Alla fine un buon film horror ma soprattutto un ottimo film di formazione.

Leggi tutto

stranger IThings / 6 Gennaio 2018 in It

Con l’evitare le stucchevoli esagerazioni muscolari come unico pregio, scolasticamente e senza tanti patemi ci si dirige al binario ben prestabilito e al preconfezionato per quello che, in definitiva, è un mero prodotto alimentare modaiolo.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.