Recensione su Ghost Rider

/ 20075.1282 voti

5 Gennaio 2012

Il film è tratto da un fumetto della Marvel e direi che si vede. Lo si dovrebbe vedere senza mettersi troppo a pensare ma il film non è così scorrevole e se ti metti a ragionare c’è qualche punto che non quadra troppo. Specie nella prima parte in cui si racconta dell’antefatto (il patto di Johnny col Diavolo) è un pò lenta e Nicolas Cage non riesce a dare troppo spessore al personaggio. Migliora un pò nella seconda parte, forse soprattutto perchè il protagonista è Ghost Rider. Quindi invece di vedere la faccia sempre uguale di Cage, vediamo il teschio fiammeggiante e il risultato non cambia di molto.
Splendida Eva Mendes con generose scollature che fanno aumentare un pò il mio voto finale.
Nella parte del figlio del diavolo Wes Bentley, ovvero il giovane “guardone” di American Beauty.
Invece nella parte del diavolo, Peter Fonda protagonista di Easy Rider e quindi che meglio di lui può avere tra i suoi adepti Ghost Rider?
Le figure che affiancano il figlio di Mefistofele, rappresentano gli elementi (e l’elemento mancante è proprio Blaze).
Ottimi effetti visivi e la recitazione di Sam Elliott guardiano del cimitero.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext