Recensione su G.I. Joe - La nascita dei Cobra

/ 20095.4148 voti

24 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Oh, un po’ di merda finalmente. Abbastanza poco da dire, era talmente brutto che nemmeno mi son segnato nulla. Cosa mi ricordo? Boh, un po’ di figa c’era. Io i Transformers non li ho visti, comunque mi pare di aver inteso che questa fosse l’ennesima idea brillante della Hasbro per dar vita ai loro pupazzi. Da piccolo ne avevo uno di G.I. Joe, era zeppo di armi e aveva uno zaino enorme che faceva tutti i rumori per le suddette armi. Essendo solo non ha mai saputo con chi combattere costui. Pumpum!
Qui la trama, mah, chiamarla trama, c’è il produttore di armi che ha creato dei microinsetti meccanici che mangiano il ferro e fa il doppio gioco. E i Joes gli danno la caccia. Basi sottoghiaccio polare o nel deserto, ipertecnologia. Ognuno ha luuuunghe storie dietro, e giù a flashback e riflessioni e quel che è stato e sarà, e tutti i protagonisti già conoscevano gli altri, tipo c’è il ninja buono ma anche il ninja cattivo educati da piccoli dallo stesso maestro, oppure buono e cattiva in passato scopavano ma han smesso, ecc. Ci sono le superarmi, armature, armigeri, tentano di buttare giù la Torre Eiffel, gli inseguimenti, l’unico che m’ha fatto ridere un paio di volte era il nero stupido, uno dei Wayans, quelli degli Scary Movies (per dire la qualità, pensa gli altri). E alla fine ti dicono che c’è un seguito perché un cattivo che non è servito a nulla per tutto il film diventa presidente Usa e se la fischietta nella Stanza Ovale. Bah.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext