Recensione su Fish Tank

/ 20096.484 voti

20 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Questo volevo vederlo ma lo avevo perso in Australia. Non che si fosse perso nulla di granché originale, semmai qualcosa di abbastanza ben fatto. Mia è una quindicenne di periferia inglese a caso (Essex?) che è una testa di cazzo, litiga con tutti, è cacciata da scuola, ha una madre milf ma stupida e una sorellina con cui si insulta sempre, le piace solo ballare. E basta, su questo sfondo un po’ degradato un po’ palazzoni abbandonati un po’ vecchi che guardano dalla finestra su di un cielo grigio lei si mette con un simpatico zingaro, ma si sente veramente capita solo dal tipo nuovo della madre, il quale hey, sembra veramente un figo e sa come prenderla ed è pure simpatico. Peccato che poi una volta che è sbronzo la prenda davvero, e se ne vada, e lei lo insegue e scopre che lui era una superpisciazza perché stava con sua madre ma era sposato con figli, e allora lei gli rapisce la bimba ma quasi l’ammazza e poi si pente e la riporta indietro. Infine se ne va, con lo zingaro, in Galles, via dalla madre ubriaca e da questo posto dimmmmerda. Diciamo che di cose nuove ce ne sono ben poche e che la protagonista è ben brava, ecco.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext