Recensione su Daltry Calhoun

/ 20054.03 voti

Non fatevi ingannare da Tarantino. / 7 Settembre 2017 in Daltry Calhoun

Uno sbandato (Johnny Knoxville) lascia la moglie e la figlia. 14 anni dopo, negli USA del sud, è diventato un imprenditore di successo di erba per campi da golf, ma le cose vanno male. Intanto ritornano la mamma morente (Elizabeth Banks) e la figlia tornano. L’uomo, tra l’altro in crisi con la sua società, deve rivedere la sua vita, mentre assume un australiano strambo, la figlia diventa amica di un suo dipendente poco normale e lui cerca di resistere ai tentativi dell’amica (Juliette Lewis) che vuole farselo. Un’accozzaglia senza il minimo senso di commedia, dramma, sentimenti, cavolate, sottotrame inutili e trama principale scontatissima e piatta, oltre che una protagonista (la bimba di Knoxville, anche lui simpatico e tutto, ma in Jackass) che non ha sfondato, chissà come mai. Quindi non fatevi fregare come me dal vedere “prodotto da Quentin Tarantino”. Ok, è vero, ma ciò non significa che sia di qualità. L’avrà visto il film Quentin o avrà fatto un piacere a qualcuno? Mah.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext