Hours

/ 20135.927 voti
Hours

New Orleans. Mentre l'uragano Kathrina sconvolge la Louisiana, Nolan tenta disperatamente di tenere in vita la figlia, nata prematuramente e assistita all'interno di un'incubatrice. Oltre a dover fronteggiare le intemperie, l'uomo deve resistere ad un gruppo di saccheggiatori e ad un blackout.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Hours
Attori principali: Natalia SafranNatalia SafranPaul WalkerPaul WalkerChristopher Matthew CookChristopher Matthew CookNancy NaveNancy NaveKerry CahillKerry CahillNick Gomez, Tony Bentley, Judd Lormand, Lena Clark, TJ Hassan, Génesis Rodríguez, J. Omar Castro, Renell Gibbs, Yohance Myles, Oscar Gale, Damon Lipari, Kesha Bullard, Ian Hoch, J. Omar Castro, Mostra tutti

Regia: Eric HeissererEric Heisserer
Sceneggiatura/Autore: Eric Heisserer
Colonna sonora: Benjamin Wallfisch
Fotografia: Jaron Presant
Costumi: Claire Breaux, Heidi Howell
Produttore: Peter Safran, Kevin Scott Frakes, Dan Clifton, Ken Hirsh
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 97 minuti

Dove vedere in streaming Hours

Il voto sarebbe un 6.5 / 26 Dicembre 2022 in Hours

Nel mezzo della devastazione causata dall’uragano Katrina, un uomo Nolan (Paul Walker) cerca a tutti
i costi di salvare la vita alla figlia appena nata.
Dramma d’azione si potrebbe definire, con Paul Walker che deve combattere contro gli effetti dell’uragano Katrina per poter mantenere in vita la figlia. Ritmo unito alle scene di Katrina ed altri inconvenienti nell’ospedale tra blackout e sciacalli mantengono ben desta l’attenzione.
Nel resto del cast da citare Genesis Rodriguez nei panni della moglie di Nolan.

Leggi tutto

Peccato. / 15 Aprile 2021 in Hours

Una buona occasione sprecata: una trama con del potenziale che poteva essere strutturato meglio.
Interessante ma perde subito pathos.
Peccato.
5/10

Pensavo peggio / 7 Giugno 2017 in Hours

Di film sull’uragano Katrina a New Orleans ce ne sono davvero tantissimi, è una cosa constata. Qualcuno riesce meglio, qualcuno peggio. Devo dire che ero partito con pochissime aspettative su questo titolo, visto giusto per la presenza del povero Paul Walker, che in realtà riesce da solo a portare il film alla sufficienza. In pratica il giorno del parto della sua moglie, che peraltro muore, si abbatte l’uragano, e la figlia, nata prematura, deve stare nella macchina di respirazione per 48 ore. Solo che la batteria fa presto a scaricarsi, e si ricarica, quando va bene, per appena 3 minuti, e Walker deve farcela completamente da solo, senza luce, acqua, senza praticamente nessun aiuto o contatto all’esterno (anzi, quelli arrivano pure e sono tutt’altro che positivi) cercherà di salvare almeno la vita della sua bambina. Il film come detto non è chissà che, anzi, a tratti è anche parecchio statico e prevedibile, però Paul Walker qui dimostra di essere stato un attore quantomeno decente ed è quasi sempre convincente nel suo ruolo. Il sei ci sta.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.