Recensione su Black Widow

/ 20216.271 voti

La versione sadica di The Americans / 14 Settembre 2021 in Black Widow

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Il film è in pratica la versione sadica di The Americans: una coppia di spie sovietiche vive in America sotto falsa identità e vi cresce una famiglia; solo che qui, a differenza che nella serie TV, abbandona le due figlie a un destino crudele – e per una delle ragazze efferato – senza porsi tanti problemi. All’inevitabile riunione dei quattro, anni dopo, il tutto viene giustificato con qualche scusa bofonchiata a mezza bocca e qualche battutina. Decisamente gli autori non mostrano una grande sensibilità nel mescolare tragedia e commedia.
Per il resto, il film scorre senza sorprese e senza particolari emozioni, con continui noiosi rimandi ad altri episodi della lunga saga. Non c’è una sola scena memorabile, a differenza di quelle che avevano reso famosa Natasha Romanoff: la lotta con le guardie in Iron Man 2 e l’interrogatorio con i Russi in The Avengers. Deludente conclusione della storia di un personaggio che meritava tutt’altro finale.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext