Tutto può cambiare

/ 20146.9211 voti
Tutto può cambiare

Greta e Dave si trasferiscono a New York, dove il ragazzo, musicista, spera di dare una svolta alla propria carriera. Quando arriva il successo, Dave lascia Greta che si ritrova completamente sola. L'incontro con Dan, un produttore discografico che rimane colpito dalla sua personalità e da una sua canzone, cambierà completamente le cose.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Begin Again
Attori principali: Mark RuffaloKeira KnightleyAdam LevineHailee SteinfeldCatherine KeenerJames Corden, Yasiin Bey, Aya Cash, Maddie Corman, Karen Pittman, Paul Romero, Andrew Sellon, Ed Renninger, Eric Burton, Marco Assante, Mary Catherine Garrison, Jen Jacob, Rob Morrow, Jennifer Li Jackson, Ian Brodsky, Shannon Maree Walsh, David Abeles, Ann McGowan, Ron Voz, Cee Lo Green, Kena Onyenjekwe, Harvey Morris, Terry Lewis, Colin Love, Jimmy Palumbo, Simon Delaney, Danielle Brisebois, Keen Ruffalo, Melissa Maria Gonzalez, Nicholas Daniel Gonzalez, David Pendleton, Madison Love, Joanna Mauer, Erik Detusch, Rich Mercurio, Emilie Cardinaux, Curtis Fowlkes, Emily Yarbourgh, Erin Benin, Alexis Sykes, Julia Bruskin, Stacey Maltin
Regia: John Carney
Sceneggiatura/Autore: John Carney
Colonna sonora: Gregg Alexander
Fotografia: Yaron Orbach
Produttore: Anthony Bregman, Tobin Armbrust
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Commedia, Musica, Romantico
Durata: 104 minuti

Ricominciamo! / 19 Settembre 2016 in Tutto può cambiare

Una commedia carina e divertente che può risollevare il morale di una giornata storta.
L’inizio è in un locale dove i nostri due protagonisti si incontrano; tramite flashback vengono presentate le vicende che li hanno condotti lì.
Dan Mulligan (Mark Ruffalo) è un produttore musicale con la carriera calante, divorziato dalla moglie Miriam (Catherine Keener) e con una figlia adolescente Violet (Hailee Steinfeld, combinazione nel week-end due film visti con lei). Greta (Keira Knightley) è una cantautrice che viveva un pò all’ombra del compagno cantante Dave (Adam Levine, il leader dei Maroon 5) che ha avuto successo grazie a una canzone inserita in una colonna sonora di un film.
Quando le loro carriere stanno per toccare il fondo, si incontrano e iniziano a lavorare su un progetto musicale che prospetta di cambiare le loro vite.
Film carino con una splendida colonna sonora, con due ottimi protagonisti che riescono a risalire la china dopo avere visto la loro vita/carriera precipitare.

Leggi tutto

a buck for a book / 5 Novembre 2014 in Tutto può cambiare

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

E pure la versione originale con i sottotitoli in italiano è sbarcata in Trentino, evviva!

Keira con l’accento british, mi sono chiesta se lei sia natia della Vecchia Inghilterra..io credo di sì, perché gli americani per cui ho fatto la babysitter dicevano che gli inglesi hanno i denti brutti..e sì, Keira non ha una bella dentatura.
Comunque canta, è una tipetta acqua e sapone con l’amore per la musica. Va a New York per poter sostenere il suo fidanzato (quel falsetto di Adam Levine), cantautore pure lui, che ha composto musiche per un film e ora gli States lo vogliono..lo vogliono rendere popular…fare delle hit! Svenderlo insomma.

L’altro protagonista è un Mark Ruffalo allo sbando, con il bourbon come migliore amico e una carriera in declino da talent scout, che poi non è in declino..solo che ha una visione autentica della musica…niente pop. Indie it’s the way!

Si incontrano. Lei che canta la sua canzone dopo esser approdata sul divano di un suo amico, musicista pure lui, grassottello e super amicone e io me ne sono innamorata, di lui, già. Approdo sul divano dopo un tradimento del fidanzato, con una squinzia della casa discografica.

Vabbeh, si incontrano. Mark è appena stato licenziato dalla casa di produzione che lui stesso ha fondato. E’ ubriaco, non abita più con la moglie. E mentre lei canta avviene la magia, Mark vede l’arrangiamento nuovo e bang! Lui le propone un contratto, che poi non glielo può fare perché non lavora più nella casa discografica, ma le dice che può far ascoltare al suo ex socio il suo demo. Lei il demo non ce l’ha “scrivo ogni tanto delle canzoni, non canto!”

Devo dirlo? Ovviamente la cosa all’ex-socio non sconquinfera e allora che si fa? Se ne trova una più bella che problemi non ha! Già! Se lo registrano da soli il cd, con musicisti che vogliono impiegare il loro talento in progetti più stimolanti e lo registrano in tutti gli angoli di NY con in sottofondo i rumori della città.
La magia avviene. Loro hanno un legame alla “Lost in translation”, ma niente bacio qui eh.

Le loro vite cambiano, nuovi inizi, piccolo rewind…un successo, tante cose belle..e lei che va sorridente, dopo un po’ di lacrimucce, in sella in una bici, per le strade buie di New York!
Ah, che beltà!

Leggi tutto

6,5 / 30 Ottobre 2014 in Tutto può cambiare

Più che film in sé, io considererei questa pellicola un musical dato che ci sono molte parti cantate. Le canzoni le ho apprezzate molto e non credevo che la Knightley sapesse cantare, è stata una piacevole sorpresa, ma per il resto la storia di sottofondo non mi ha colpita più di tanto, speravo in qualcosa di più

freschezza / 24 Ottobre 2014 in Tutto può cambiare

Una commedia fresca, ma non banale. Bravissimi e bellissimi Mark e Keira! Una valida alternativa quando si ha voglia di una commedia.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.