Recensione su Venuto al mondo

/ 20127.2231 voti

Venuto al mondo / 5 Dicembre 2012 in Venuto al mondo

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Nel polpettone di mia madre ci sono meno ingredienti che nel film di Castellitto: un figlio illegittimo, che dico, illegittimissimo, un amore, un tradimento, la fine di un amore, una guerra, uno stupro e chi più ne ha più ne metta. Un po’ di spezie, mangi il tutto e lo rivomiti (per amalgamare meglio) ed ecco il film di Castellitto, precotto e congelato dalla moglie Margaret Mazzantini.
La verità è che tutti questi ingredienti il regista li cucina sicuramente meglio di mia madre, e ne esce fuori una pietanza abbastanza compatta, e di sicuro impatto sui commensali ignari. Lo dico meglio: il piatto mi sembra riuscito, e perché di tanto in tanto non dare i meriti anche ai nostri controversi registi italiani?
Hirsch è uno dei migliori attori di ora, la Cruz è brava in cucina. Il film è tosto e abbastanza piccante. La porzione è un po’ grande, alcuni ingredienti sono discutibili ma non del tutto condannabili. Il reale voto sarebbe 6,5, ma non me la sento di arrotondare per eccesso

Lascia un commento

jfb_p_buttontext