?>Recensione | Tower Block | Semplice ma d’effetto

Recensione su Tower Block

/ 20126.021 voti

Semplice ma d’effetto / 12 aprile 2017 in Tower Block

I tower blocks sono palazzoni londinesi a buon mercato che sono stati molto abitati nel dopoguerra, ma, col passare degli anni, sono diventati il regno di criminalità, povertà e degrado. In uno di questi, un ragazzino viene massacrato di botte, senza che praticamente nessuno intervenga. Passa qualche tempo, e, all’improvviso, appare un emulo di Frederick Zoller, che comincia con matematica precisione ad uccidere tutti gli inquilini dell’ultimo piano (unici rimasti, con una ditta che è pronta a demolire il palazzo). I superstiti, tagliati dal mondo, devono trovare un modo per uscire da questa situazione, ma il misterioso cecchino come detto è letale nei colpi, e, tra i vari abitanti del palazzo, ci sono diverse personalità e personaggi che non vanno troppo d’accordo, figuriamoci in una situazione del genere. Sarà un massacro. Che dire, nella sua semplicità, questo film riesce sempre a tenere abbastanza alto il livello di attenzione e non annoia, anche se a livello registico e recitativo ci sono delle lacune evidenti. Tuttavia come detto la storia è abbastanza originale ed interessante e c’è anche parecchia violenza, a volte quasi inaspettata. Un sei se lo merita per me.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext