1997

Titanic

/ 19977.51397 voti
Titanic
Titanic

Grazie a sofisticate attrezzature, un team di cacciatori di tesori compie l'esplorazione del relitto del Titanic, il celebre transatlantico naufragato nel 1912 durante il suo viaggio inaugurale. L'obiettivo è trovare il Cuore dell'Oceano, un prezioso diamante che, al momento del naufragio, si trovava nella cabina dell'aristocratico Caledon Hockley. Aperta la cassaforte, non trovano altro che il ritratto di una giovane donna nuda distesa su un divano. Guardando un servizio televisivo sul recupero, l'ultranovantenne Rose Calvert si riconosce in quel ritratto e si mette in contatto con i ricercatori: loro la invitano sulla loro nave, sperando di riuscire a sapere da lei cosa ne sia stato del diamante, e così Rose inizia a raccontare la sua verità sul quel tragico viaggio.
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: Titanic
Attori principali: Kate Winslet, Leonardo DiCaprio, Billy Zane, Kathy Bates, Frances Fisher, Gloria Stuart, Bill Paxton, Bernard Hill, David Warner, Victor Garber, Jonathan Hyde, Suzy Amis, Lewis Abernathy, Nicholas Cascone, Danny Nucci, Jason Barry, Lew Palter, Eric Braeden, Bernard Fox, Ewan Stewart, Ioan Gruffudd, Jonny Phillips, Edward Fletcher, Scott G. Anderson, Martin East, Gregory Cooke, Alexandrea Owens, Seth Adkins, Michael Ensign, Anatoly M. Sagalevitch
Regia: James Cameron
Sceneggiatura/Autore: James Cameron
Colonna sonora: James Horner
Fotografia: Russell Carpenter
Costumi: Deborah Lynn Scott, Sarah Touaibi, Adolfo Ramírez
Produttore: James Cameron, Jon Landau, Rae Sanchini
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Romantico, Disaster
Durata: 194 minuti

TITANIC / 7 ottobre 2018 in Titanic

Finalmente sono riuscito a vederlo. Un capolavoro assoluto!! Veramente eccezionale in tutto: attori, fotografia, effetti speciali, colonna sonora... SENSAZIONALE!

Tutta colpa di “My heart will go on” / 17 gennaio 2016 in Titanic

Titanic non è un film romantico. Nè un film forzatamente drammatico.
La trama è a tutti nota: Rose e Jack sono due passeggeri del Titanic, nave che sarà destinata ad affondare durante il viaggio di inaugurazione. L'unica differenza tra i due è che Jack ha un biglietto di terza classe, Rose di prima.
Ogni scena del film è girata con cura e... continua a leggere » maestria. E l'intreccio regge anche un buon ritmo. Titanic è effettivamente un film molto lungo, perché si ritrova a raccontare una grande quantità di eventi condensati in pochi giorni.
Sinceramente l'ho sempre trovato all'altezza delle sue grandi aspettative. Perché dietro questa apparente facciata drammatica e sentimentalista che ci viene presentata, specie dai promo di Rai 1, si nasconde la critica alle divisione delle classi. Questa è la tematica principale. La morte di Jack, è perfettamente intuibile fin dall'inizio, quando raccontano la vita di Rose senza di lui. Rose è ingabbiata in un mondo di lusso sostenuto dalla povertà
altrui ( molto bella la scena in cui mostra la bella cabina di Rose e le terribili condizioni di lavoro degli operai che azionavano le macchine). Il Titanic è in qualche modo uno strumento che riesce a raccogliere tutto questo, e a conciliarlo. E solo in un ambiente di quasi forzata vicinanza con la plebaglia è possibile l'incontro tra Jack e Rose. Rose odia la sua vita apparentemente perfetta, mentre Jack paradossalmente ama la sua vita che non gli ha dato niente, e quindi niente da perdere.
Sinceramente non mi è sembrato un melodramma sentimentale, se non per quella orribile canzone di Celine Dion che è veramente la cosa più ruffiana e superflua del mondo. Che dopo tre ore di di film ce lo vende come una storia esclusivamente romantica.
Immagino che per questo a suo tempo molti fan abbiano dato più importanza alla scena di "Jack sto volando" , piuttosto che a quella in cui Rose scende dalla scialuppa, rifiutandosi di essere una privilegiata. Scegliendo deliberatamente la classe sociale degli svantaggiati. Una scelta folle, illogica. Del tutto simbolica. La denuncia aperta e sincera di quella scelta di salvare solo i privilegiati. No Titanic non è sopravvalutato. Ha avuto un successo che avrebbero dovuto avere altri film come lui altrettanto meritevoli.
Ma dopotutto, quante volte i film riescono a raccogliere il successo che meritano?

22 novembre 2014 in Titanic

A mio modesto parere uno dei film piu' sopravvalutati della storia del cinema, immeritamente insignito del premio Oscar come miglior film a scapito di "L.A. Confidential" di Curtis Hanson, un film sentimentalistico, banale, pieno di stereotipi, melenso, uno strappalacrime all'americana prevedibile e retorico amato dalle ragazzine solo per la presenza del... continua a leggere » belloccio Di Caprio(che per fortuna e' riuscito a strapparsi di dosso l'immagine del bel bamboccio per diventare il grande attore che e' oggi).
Se vogliamo lodarlo per gli effetti speciali, per la maniacale e perfetta ricostruzione dello sfortunato transatlantico mi sta pure bene, ma che lo si debba lodare come il piu' grande capolavoro degli ultimi anni, allora non sono per niente d'accordo, per me e' solo un film molto commerciale, molto furbo e demagogico, un gran spiegamento di mezzi al servizio di una storia assolutamente inesistente.

Take her to the sea, Mr.Murdoch! / 22 novembre 2014 in Titanic

Quando devo parlare di Titanic, devo sempre iniziare dall'inizio. Avevo 6 anni, il mio primissimo film al cinema. Lo davano al cinema Royal, qui a Bari, un cinema che adesso manda sporadici film, spesso indipendenti, alcuni per le scuole medie/superiori. All'epoca, nei cinema, facevano entrare sempre, anche verso la fine del film, tu potevi rivedere prima... continua a leggere » la fine, poi l'inizio, c'erano il primo e il secondo tempo, era bello. La prima scena che vidi, appena entrai, fu quella in cui Cal butta all'aria il tavolino mentre di fronte a lui giace una scioccata, inerme, Rose. La prima immagine di Kate Winslet ai miei occhi, stupenda, fantastica, sublime. Ridendo, aggiungo anche che Titanic mi ha aiutato a sviluppare la mia bisessualità sin dal 1997, visto che non sapevo chi amare di più tra Leo e Kate. Fatto sta che, a parte i gusti sessuali, Titanic mi piacque, e continua a piacermi dopo 15 anni.
Penso di conoscerlo a memoria, adoro i costumi, la computer grafica che inizia a sentire i segni del tempo, eppure, più volte lo vedo e più mi accorgo delle incongruenze e le banalità che, con occhi immaturi, avevo messo da parte. Eppure, ancora oggi continua ad emozionarmi, a farmi ridere, piangere, continua a farmi canticchiare "come Josephine in my flying machine...". Inutile dirlo, o lo si ama o lo si odia. Io l'ho amato tanto, e continuo a farlo, nonostante sapessi che è un kolossal confezionato a dovere per un certo target di pubblico.
E' il mio primo film, quello che ha segnato il mio amore per il grande Cinema.

Non ho molto da dire… / 16 settembre 2014 in Titanic

Titanic, un film che tutti conoscono e che si porta appresso un "discreto" (ironia) numero di fans. Personalmente, non posso dichiarmi una di questi. E' passato parecchio tempo dall'ultima volta che l'ho visto, ma ricordo benissimo che non è mai riuscito ad appassionarmi o emozionarmi come sembra aver fatto con il resto della popolazione mondiale. Premetto... continua a leggere » che non vado pazza per DiCaprio, ma, a parte questo, è la storia in sè a non sembrarmi poi così coinvolgente. A parer mio, questo film ha potuto privilegiare di un gran contributo pubblicitario, nel corso degli anni, permettendo così l'acquisizione di una schiera di fans, oltre che di una certa fama. E' una cosa che capita abbastanza di frequente, nulla di cui meravigliarsi (è in questo modo che certi film diventano popolari mentre altri vengono accantonati del tutto). Detto questo, sia chiaro, non sto sminuendo questo film, non penso di avere il diritto di farlo, sto solo dicendo che a me non ha fatto nessun effetto, ma ben venga per tutte le persone che sono riuscite ad apprezzarlo. Come dico sempre, ognuno ha i suoi gusti, per fortuna.