?>Recensione | Somewhere | Il voto sarebbe un 5.5

Recensione su Somewhere

/ 20105.9235 voti

Il voto sarebbe un 5.5 / 21 luglio 2011 in Somewhere

Un pò deluso dal film della Coppola che ha trionfato a Venezia 2010. Tutto il film è molto lento e la Coppola tende ad esagerare in qualche scena soffermandosi troppo a lungo per sottolineare il disagio e la noia del protagonista, un bravo Stephen Dorff. Soprattutto la scena iniziale con la Ferrari (bastavano un paio di giri), le scene con le spogliarelliste/ballerine di lap dance (più che altro perchè l’ho visto con mia madre e forse mi creava un pò di imbarazzo), la scena della maschera degli effetti speciali e quando lui e la figlia prendono il sole in piscina.

Il film migliora decisamente con l’entrata in scena della figlia, una bravissima Elle Fanning che sembra ricalcare le orme della sorella Dakota, che si fa apprezzare nella scena del pattinaggio, divertente il duello con il padre a Guitar Hero (con la Wii che trionfa in pubblicità anche nelle scene successive).

Come spesso capita la ragazzina si dimostra molto più matura dell’adulto.

Divertente la scena del massaggio ma il film rimane su toni abbastanza malinconici con il protagonista quasi annoiato dalla vita di attore che ha un pò di sprazzi di vita nei momenti di intimità con la figlia.

Cameo di Benicio Del Toro (in ascensore), Michelle Monaghan (l’attrice con cui probabilmente ha avuto un flirt durante la lavorazione di un film), Giorgia Surina (la giornalista italiana che però mi è piaciuta poco, troppo stupida nella scena), Laura Chiatti (la ragazza che si porta a letto in Italia) e nella scena del Telegatto Simona Ventura, Nino Frassica, Maurizio Nichetti e Valeria Marini che ovviamente fa vivere il momento trash del film con il suo balletto.

Citazioni varie con la visione di Friends in tv.

Qualche dubbio: ma perchè l’amico compare solo quando c’è anche la figlia? Anche il finale mi ha lasciato un pò perplesso.

La Coppola poteva soffermarsi meno su qualche scena per cercare magari di approfondire il rapporto del padre con la figlia prima della sua comparsa nel film (da dove arriva Cleo?); inoltre pensavo che a un certo punto venisse “svelato” il tormentatore telefonico (manda sms con insulti a Johnny).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext