Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

/ 20156.6342 voti
Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

Katniss ha assunto definitivamente il ruolo della Ghiandaia Imitatrice ed è la leader della rivolta contro il Presidente Snow volta a porre fine alla tirannia di Capitol City.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Hunger Games: Mockingjay - Part 2
Attori principali: Jennifer LawrenceJosh HutchersonLiam HemsworthWoody HarrelsonElizabeth BanksJulianne Moore, Philip Seymour Hoffman, Jeffrey Wright, Stanley Tucci, Donald Sutherland, Willow Shields, Sam Claflin, Jena Malone, Mahershala Ali, Natalie Dormer, Wes Chatham, Michelle Forbes, Elden Henson, Patina Miller, Evan Ross, Paula Malcomson, Eugenie Bondurant, Sarita Choudhury, Stef Dawson, Meta Golding, Omid Abtahi, Joe Chrest, Misty Ormiston, Kim Ormiston, Gwendoline Christie, Robert Knepper, Mark Jeffrey Miller, April Grace, David Hallyday, Linds Edwards, Thomas Blake Jr., Cameron MacConomy, Desmond Phillips, Elle Graham, Lacy Dmitriew, Kate Rachesky, Phillip Troy Linger, Bear Lawrence, Theodore Lawrence, Brandon Cyrus, Toby Jones, Gary Sievers, Emma Elle Roberts, Alexander Yassin, Jasmine Ahnie, Sue-Lynn Ansari, Tristan Mamasakhlisashvili
Regia: Francis Lawrence
Sceneggiatura/Autore: Danny Strong, Peter Craig
Colonna sonora: James Newton Howard
Fotografia: Jo Willems
Costumi: Mark Peterson, Patricia Colin, Meike Schlegel, Kurt and Bart
Produttore: Jon Kilik, Joseph Drake, Jan Foster, Suzanne Collins, Nina Jacobson, Allison Shearmur
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantascienza
Durata: 137 minuti

Credibilità poca, ma finalmente un poco d’azione / 13 Agosto 2016 in Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Il capitolo conclusivo della saga conferma il difetto maggiore dei due precedenti: la mancanza di credibilità. I capi dei ribelli, per esempio, sembrano incapaci di capire che la loro superiorità aerea gli consentirebbe di neutralizzare in un lampo il palazzo presidenziale, senza bisogno di ricorrere al loro lambiccato dirty trick. E anche qui Peeta viene usato come arma impropria per tentare di sbarazzarsi di Katniss, con effetti ancora più risibili di quelli ottenuti nell’episodio precedente: il povero Peeta, oscillante tra sanità e follia, si trasforma per tutto il film in una palla al piede per i nostri eroi e in un’autentica PITA per il povero spettatore.
Se non altro, però, il film mostra molta più azione: particolarmente riuscita la sequenza del liquido mortale (girata tra le architetture post-moderne degli Espaces d’Abraxas della francese Noisy-Le-Grand) e quella delle fogne – anche se io avrei speso qualche soldo in più per i costumi degli ibridi.
Il finale è ultra-scontato, ma almeno lo spettatore può raggiungere una parziale catarsi con la fine del presidente Snow: illudendosi che a essere punito sia il sempre sopra le righe Donald Sutherland, tutto ghigni e sorrisetti diabolici e sguardi stralunati.

Leggi tutto

Un gran finale… (?) / 7 Dicembre 2015 in Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

Non avendo letto nessuno dei libri, mi limiteró a un semplice commento cinematografico, aggiungendo che nessuno di questi film ha eguagliato il primo.
Inizio di soppiatto, preparativo (anche se l’aveva fatto fin troppo la parte 1!) ma l’azione arriva subito: un altra sorta di Hunger Games si propina sul cammino di Katniss e sulla sua personale corsa verso la distruzione di Snow. Tutto il film tiene alta la suspence, come nella scena dell’ondata di catrame o nell’esplosione della famosa “seconda bomba”… e credo che il finale, quella freccia scagliata durante quel faccia-a-faccia con Snow, pochi se lo sarebbero aspettato. Avrei tagliato qualche monologo sul finale, ma sono contento di come sia finita (e che sia finita!). Grande Lawrence, davvero davvero unica. 7,5.

Leggi tutto

Finale amaro / 7 Dicembre 2015 in Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

La parte I aveva ricevuto molto critiche soprattutto per la mancanza di azione che invece compare in questa seconda parte seppur non nel mondo grandioso che tutti si aspettavano . Per carità le scene d’azione abbondano ma verso il finale si spengono lasciando un po’ tutti con l’amaro in bocca per quella battaglia finale tanto desiderata ma mai avvenuta. la domanda però che mi pongo è , Hunger Games può essere considerato un film d’azione ? Siamo ormai abituati sempre più spesso a queste grandissime produzioni stile Avengers che terminano immancabilmente con battaglie spettacolari che però oltre a mostrare a che punto sia arrivata la computer grafica non lasciano quasi nulla nella mente una volta usciti dal cinema . Secondo me in questo caso sarebbe stato meglio ridurre ancora di più le scene d’azioni finali , creare un atmosfera vuota e fatta di pochi elementi per enfatizzare i punti salienti della storia piuttosto che mostrare scene d’azione a metà che fanno sorridere se paragonate a quelle dei film concorrenti.

Leggi tutto

/ 2 Dicembre 2015 in Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

Avendo letto i libri, il terzo, a parer mio, è il più “slegato” e il più noioso. Il film, molto simile al libro, mi ha dato la stessa impressione. Poca azione, lento e molto lungo. Le parti più interessanti arrivano negli ultimi 30-40 minuti, per il resto è di una noia mortale. Il regista è stato davvero molto bravo, ma il problema era la storia di fondo, che ovviamente non poteva cambiare. Per quanto riguarda gli attori: meravigliosi, davvero eccezionali, soprattutto Jennifer che ho amato dalla prima, all’ultima scena. Voto 7

Leggi tutto

Parere veloce / 28 Novembre 2015 in Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

Decisamente bello, come del resto tutta la saga, che parla con una sorprendente coscienza di marketing, politica, attualità, potere. Peccato per il finale, troppo sobrio, poco incisivo, palliativo; riporta alla dimensione soggettiva (rinchiudendo tutto nelle sorti della protagonista, cosa di cui mi è sempre fregato il giusto) l’immenso respiro sociale di questa storia.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.