I sette samurai

/ 19548.4150 voti
I sette samurai

Un gruppo di poveri contadini scopre le intenzioni di una masnada di feroci banditi, hanno infatti intenzione di saccheggiare il villaggio di quei miseri agricoltori l'anno successivo. Alla popolazione di quel piccolo villaggio si prospetta certamente la morte, o per mano dei predoni, o di fame a causa del saccheggio. L'anziano del villaggio propone di affidarsi alla protezione di samurai che andrebbero ricompensati con semplice riso, unico bene in loro possesso. La ricerca è disperata, nessun guerriero è disposto a venire in aiuto dei contadini per pochi pugni di cereali. La svolta avviene quando si riesce a convincere un vecchio samurai, Kambei Shimada, saggio e valoroso. Grazie a lui ed ai suoi consigli il gruppo di samurai al soldo dell'umile villaggio sale fino a 7 unità, tra i quali spicca Kikuchiyo (菊千代) (Toshirō Mifune), un giovane spavaldo ma dal buon cuore che non ha proprio l'aria del samurai. Il gruppo è al completo e ora non rimane che attendere l'attacco dei razziatori.
cicos ha scritto questa trama

Titolo Originale: 七人の侍
Attori principali: Toshirō MifuneTakashi ShimuraYoshio InabaSeiji MiyaguchiMinoru ChiakiDaisuke Katô, Isao Kimura, Keiko Tsushima, Yukiko Shimazaki, Kamatari Fujiwara, Yoshio Kosugi, Bokuzen Hidari, Yoshio Tsuchiya, Kokuten Kôdô, Eijirō Tōno, Jun Tatara, Atsushi Watanabe, Toranosuke Ogawa, Isao Yamagata, Kichijirô Ueda, Sôjin Kamiyama, Gen Shimizu, Keiji Sakakida, Shinpei Takagi, Shin Ôtomo, Toshio Takahara, Hiroshi Sugi, Hiroshi Hayashi, Sachio Sakai, Sôkichi Maki, Ichirô Chiba, Noriko Sengoku, Noriko Honma, Masanobu Ôkubo, Etsuo Saijo, Minoru Itô, Haruya Sakamoto, Gorô Sakurai, Hideo Shibuya, Kiyoshi Kamoda, Senkichi Ômura, Takashi Narita, Shôichi Hirose, Kôji Uno, Masaaki Tachibana, Kamayuki Tsubono, Taiji Naka, Chindanji Miyagawa, Shigemi Sunagawa, Akira Tani, Akio Kusama, Ryûtarô Amami, Jun Mikami, Haruo Nakajima, Sanpei Mine, Masahide Matsushita, Kaneo Ikeda, Takuzô Kumagaya, Ippei Kawagoe, Jirô Suzukawa, Junpei Natsuki, Kyôichi Kamiyama, Haruo Suzuki, Gorô Amano, Akira Kitchôji, Kôji Iwamoto, Hiroshi Akitsu, Akira Yamada, Kazuo Imai, Eisuke Nakanishi, Toku Ihara, Hideo Ôtsuka, Shû Ôe, Yasuhisa Tsutsumi, Yasumasa Ônishi, Tsuneo Katagiri, Megeru Shimoda, Masayoshi Kawabe, Shigeo Katô, Yoshikazu Kawamata, Takeshi Seki, Haruko Toyama, Tsuruko Mano, Matsue Ono, Tsurue Ichimanji, Masako Ôshiro, Kyôko Ozawa, Michiko Kadono, Toshiko Nakano, Shizuko Azuma, Michiko Kawabe, Yûko Togawa, Yayoko Kitano, Misao Suyama, Toriko Takahara, Takeshi Katô, Tatsuya Nakadai, Ken Utsui, Ren Yamamoto, Kyoko Mori
Regia: Akira Kurosawa
Sceneggiatura/Autore: Akira Kurosawa, Shinobu Hashimoto, Hideo Oguni
Colonna sonora: Fumio Hayasaka, Masaru Satô
Fotografia: Asakazu Nakai
Costumi: Kôhei Ezaki, Mieko Yamaguchi
Produttore: Sôjirô Motoki
Produzione: Giappone
Genere: Orientale, Azione, Drammatico
Durata: 207 minuti

9 Febbraio 2015 in I sette samurai

Sono l’unico a cui non piace questo film? Bah…non sopporto le caricature grottesche da cartone animato giapponese. In un film poi…

Feudal western / 26 Giugno 2013 in I sette samurai

Le molte similitudini tra la frontiera americana e il Giappone feudale rendono questo film un affascinante modello western; in fondo, oriente e occidente sono solo punti di vista. Storia infarcita di maschere da teatro nipponico, quali sono i contadini con i loro eccessi espressivi e il proto-cartoonistico semi-samurai Toshiro Mifune, davvero un personaggio grandioso nella sua energica e nevrotica presenza scenica. A fare un riassunto della trama, si potrebbe pensare ad un film concentrato sull’azione; ma Kurosawa getta la sua luce su un mondo segretamente agitato, quel Giappone che appare rigidamente impettito e dentro implode, e tralasciando le infiocchettature da fior di loto affonda la sua katana dentro quel senso malato dell’onore molto più che dentro alla cassa toracica del nemico. E lo fa concedendosi lunghe pause narrative, sciorinando dialoghi di una calma “zen” e inquadrature ricercate; tuttavia non manca la dinamicità, specialmente nelle sequenze del lungo assedio finale. L’ultima edizione restaurata in dvd presenta una durata complessiva di 192 minuti, e già da questo dato capite bene che quest’opera non si “consuma” avidamente come uno di quegli stupidissimi manga che il mercato attuale vomita a tonnellate in Europa. Ai tarantolati assetati di sangue e sesso estremo dico: state calmi, questa non è trippa per voi.

Leggi tutto

Classicone made in Japan. / 5 Gennaio 2013 in I sette samurai

I sette samurai.
D’ispirazione per “I magnifici sette”, padre del genere action.
I Sette Samurai è un film che ha dato un grande contributo alla storia del Cinema. Film nipponico di Akira Kurosawa, in bianco e nero, degli anni ”50.
E’ ambientato nel Giappone medievale, nel XVI secolo esattamente. In quegli anni si respirava un clima di chiusura, rotta dall’arrivo dei Portoghesi che furono i primi a commerciare con loro, tradizione e dall’emergere (presenti già dall’inizio del loro Medioevo) di una classe militare, tanto colta e nobile quanto pericolosa ed implacabile. I samurai, guerrieri abilissimi ed elegantissimi. Essi devono aiutare un gruppo di contadini che vivono in un villaggio prepotentemente minacciato dai briganti.
Si sono stufati delle razzie, la prossima potrebbe essere l’ultima.
Non accettano subito. L’impresa sarà dura ma il gruppo che si formerà, diverso ed uguale allo stesso tempo, trova l’unità nel proseguire l’obiettivo comune, quello di difendere il villaggio in una battaglia all’ultimo sangue dove in molti cadranno.

Note del Don.
Per capire meglio il mondo dei Samurai, si consiglia la lettura de “Hagakure” di Yamamoto Tsunetomo (tornano gli aforismi come in Sun Tzu con la sola differenza che si parla dei Samurai) che ha ispirato un altro film chiamato Ghost Dog.
Tornando al film ci sono stati due personaggi che mi sono piaciuti particolarmente, il primo è Mifune.
Toshirō Mifune, interpeta un personaggio curioso. Forte, valoroso, ma anche divertente e goffo personaggio che si spaccia Samurai, attraverso un finto certificato nobiliare. In realtà figlio di semplici contadini, si farà carico dei loro problemi. Altro carattere particolare del film è Manzō, contadino preoccupato per l’arrivo dei Samurai. Crede infatti che la figlia possa perdere la verginità con il loro arrivo… e si sa, i Samurai sono buon gustai.
Ultima nota e concludo, lo stesso regista, Akira Kurosawa, discendeva da una nobile famiglia di samurai.

DonMax

Leggi tutto

3 Ottobre 2011 in I sette samurai

Che dire? Gran film, lungo sì, ma bello. Non sono un dotto critico è tutti i riferimenti alla lunga influenza cinematografica che questa pellicola porta con sè li lascio ad altri. Un film epico, che coinvolge lo spettatore anche a così tanti anni di distanza dalla sua uscita. Piacevole poi cercare di ricordare tutti i nomi dei samurai, come siano i nomi di famosi personaggi della storia, da mantenere nella memoria tra i grandi del passato perché è evidente come questo sparuto gruppetto di uomini abbia una sua dignitosa importanza.

Leggi tutto