Recensione su Seven

/ 19957.9991 voti

Se7en, la consacrazione di David Fincher / 2 Gennaio 2015 in Seven

Decisamente convincente la seconda prova alla regia di David Fincher. Il regista statunitense confeziona un thriller egregio dopo essersi fatto le ossa con Alien 3. Una miscela che si rivela perfetta per l’armonia e la scelta degli ingredienti presenti. Una sceneggiatura solida, o la scelta di uno stile prettamente noir. O ancora l’impegno dietro la telecamera operato dallo stesso Fincher. Tutti elementi che rendono la pellicola appagante alla visione.
Non va dimenticato Kevin Spacey. Rappresenta il “perfetto criminale”, diceva Caparezza nella canzone titolata proprio con il nome dell’attore americano. E in Se7en sembra proprio confermare con decisione questa espressione.
Da segnalare anche il bell’accompagnamento sonoro di un allora poco conosciuto Howard Shore. La composizione del canadese si rivela azzeccatissima sin dagli inquietanti titoli di testa.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext