Recensione su Scream 4

/ 20115.7137 voti

Nessuna novità in vista / 14 aprile 2011 in Scream 4

Serata dedicata al brivido e alla suspence con l’anteprima mondiale, regalata dal sito internet Movieplayer.it, di Scream 4, ultimo capitolo di una saga che negli anni ’90 ha spopolato tra i teeneger di mezzo mondo, il mito di GhostFace rivive ancora grazie alla coppia Wes Craven – Kevin Williamson, ideatori dei primi tre capitoli, difficile darvi un parere o una descrizione di un film dove ogni piccolo particolare può darvi uno spunto per capire chi sarà questa volta l’assassino o gli assassini, sapendo come sto di solito attento a non svelare possibili spoiler.
Wes e Kevin hanno riunito le loro idee ed il loro talento per cercare di dare una marcia in più ad una saga che col terzo capitolo sembrava oramai morta e sepolta, lo hanno fatto prima di tutto riconfermando il cast storico al completo, Neve Campbell (Sidney), Courteney Cox Arquette (Gale), David Arquette (Sceriffo Dwight), tutti e tre son bastati senza dubbio per riuscire a dare una continuità ad una saga che ha sempre brillato anche per questo, Wes di sicuro da vero mago del brivido non poteva premere molto sull’aspetto horror del titolo, essendo da sempre Scream un’horror con molto humour, anche fin troppo nell’ultimo capitolo, ha giocato però molto sulla sfida logica dei fan nel ricercare l’assassino di turno, questa volta molti più sospettati.

Molti i volti conosciuti in questo capitolo, come del resto caratteristica della saga, varie star o prossime star come Hayden Panettiere, Adam Brody, Alison Brie, Mary McDonnell, Emma ROberts e Kristen Bell hanno partecipato infatti all’ennesimo bagno di sangue con parti più o meno consistenti, anche se a dire il vero il loro talento non è stato dimostrato a dovere, Scream infatti non comporta scene troppo difficili da interpretare e la luce di alcune delle loro non hanno purtroppo brillato, vedi Hayden Panettiere su tutti.
La trama è la vera spina nel fianco di Scream 4, non vorrei rovinare l’attesa a migliaia di fan della saga, ma purtroppo non riesce mai a dare un senso di novità, in più di un’occasione sembra di rivedere i primi tre capitoli con attori diversi, il che non è proprio il massimo, la cittadina di Woodsboro sembra aver veramente detto tutto dal punto di vista cinematografico, difficile pensare a fine visione di aver visto un vero e proprio sequel, ma un qualcosa che somiglia molto ad un remake, la suspence non manca fortunatamente, ma il livello sembra essere sceso in maniera inversamente proporzionale alla quantità di sangue che scorre in questo film, le vittime infatti triplicano fino alla nausea e i modi in cui vengono uccise aumentano a dismisura.
In conclusione sembra chiaro che nonostante Wes e Moviemax siano entusiasti di aver in programma una nuova trilogia, le premesse in questo primo capitolo mancano clamorosamente, una svolta sembra essere stata data dalla produzione, ma in questo senso poco gradita, nella trilogia precedente le ambientazioni molto alla Dawson’s Creek erano oramai radicate nella storia attirando i propri fan anche per questo, ma in Scream 4 questa variabile non sembra più esserci, l’anima sembra essere stata cambiata a posta per far fronte ai giorni d’oggi, senza far i conti con ciò che i fan (me compreso) volevano, insomma non mi sento di dire che Scream 4 sia il film da consigliare per questa settimana, ma di sicuro i fan ameranno comunque condividere gli avvenimenti della cittadina di Woodsboro e dei loro tre protagonisti Sidney, Gale e Linus in questo nuovo brivido targato Wes Craven.

1 commento

  1. marticiak / 27 ottobre 2012

    il voto è 2 perchè mi ha fatto ridere.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext