1965

Repulsion

/ 19657.581 voti
Repulsion
Repulsion

Una giovane ed attraente estetista, convive a Londra con la sorella maggiore. La ragazza è particolarmente timida e sembra provare un forte timore nei confronti degli uomini. Quando sua sorella parte per una vacanza, lasciandola sola in casa, le paranoie della giovane deflagrano.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Repulsion
Attori principali: Catherine Deneuve, Ian Hendry, John Fraser, Yvonne Furneaux, Patrick Wymark, Renée Houston, Valerie Taylor, James Villiers, Helen Fraser, Monica Merlin, Hugh Futcher, Imogen Graham, Mike Pratt, Roman Polański
Regia: Roman Polański
Sceneggiatura/Autore: Roman Polański, Gérard Brach
Colonna sonora: Chico Hamilton
Fotografia: Gilbert Taylor
Produttore: Gene Gutowski, Michael Klinger, Tony Tenser, Sam Waynberg
Produzione: Gran Bretagna
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 105 minuti

Magnifique / 14 novembre 2015 in Repulsion

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Che dire... uno splendido Polanski. Questo film mostra perfettamente la fragilità mentale di una ragazza che vive di un equilibrio psichico sottile come il filo di un funambolo, un equilibrio maniacale che si basa sulla presenza della sorella che rappresenta l'ancora di salvezza di una mente disturbata. Inoltre Carol prova repulsione per il sesso maschile,... continua a leggere »

Silenzio, angoscia, paranoia… / 26 marzo 2015 in Repulsion

Confesso, sono uno spettatore facilmente suggestionabile. E i film che raccontano l'alienazione con questo ritmo lento, studiato, impietoso, dove tutto è immerso in un pesante silenzio scandito dal gocciolare, ticchettare, trillare... Mi lasciano un senso di angoscia insopprimibile. Catherine Deneuve davvero brava, molto più di quanto pensassi. Ma non fa... continua a leggere »

Il buio nella mente / 28 aprile 2014 in Repulsion

Dalla barca de “Il coltello nell’acqua” (1962) fino al teatro di “Venere in pelliccia” (2013), passando per l’abitazione di “Repulsion” (1965), il castello di “Cul-de-sac” (1966), il maniero di “Per favore non mordermi sul collo” (1967), lo stabile di “Rosemary’s Baby” (1968), il palazzo di “L’inquilino del terzo piano”... continua a leggere »

26 gennaio 2013 in Repulsion

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Credo che, insieme a L'inquilino del terzo piano e a Rosemary's Baby, Repulsione possa costituire un trittico sulle declinazioni dell'ossessione e della paranoia. Mentre negli altri due titoli, però, vi è una componente esoterica (vera o più o meno conclamata) che li avvicina molto di più al genere horror, in questo primo... continua a leggere »

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.