?>Recensione | PPZ - Pride + Prejudice + Zombies | Troppo...

Recensione su PPZ - Pride + Prejudice + Zombies

/ 20155.588 voti

Troppo serioso e pochi zombi / 11 febbraio 2017 in PPZ - Pride + Prejudice + Zombies

Premetto subito di non aver letto (né, in tutta franchezza di essere interessato a leggere) Orgoglio e Pregiudizio. Mi è sempre sembrato estremamente noioso. Bè, se è come in questo film, dove, nonostante la componente action/horror sia presente (ma neanche troppo, almeno per me) la noia regna spesso e volentieri, ci ho preso. Comunque in pratica nella Londra di inizio 1800 è in corso una epidemia di zombie. Nel frattempo però (quasi tutto a dire il vero) ci vengono narrate le storie d’amore tra i vari personaggi: bella rottura. Migliora un po’ la situazione con i combattimenti, che però non sono tanti ed hanno, a mio parere, un grosso difetto: sono un po’ troppo seriosi. Voglio dire, fai un film così, dove le ragazze inglesi conoscono le arti marziali cinesi e affrontano orde di zombi e non metti neanche un po’ di scene volutamente trash, grottesche e divertenti? E oltretutto, orde per modo di dire: ripeto: pochi combattimenti, pochi zombi, poco spettacolo. Potevano imparare qualcosa da Deadpool sul fare scene splatterose che al tempo stesso sei in grado di capire, ma niente, deve essere serio questo film…e la cosa non ha senso, mica è un horror vero e proprio, anzi. Occasione davvero buttata. Probabilmente per fare film di questo tipo ci vuole gente come Tarantino, Rodríguez o Miller, tanto per citare alcuni che avrebbero potuto fare qualcosa di più interessante, poco da fare. Non malaccio il cast, anche se un po’ anonimo. Mi è rimasto impresso l’ormai “habituee” Matt Smith, che, una volta chiusa la carriera da Doctor Who, sembra apparire in ogni film che vedo. Bene, almeno lui è simpatico.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext