Recensione su Non lasciarmi

/ 20107.1429 voti

Never let me go / 26 Agosto 2016 in Non lasciarmi

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Kathy, Tommy e Ruth sono alunni del collegio di Hailsham, immerso nella campagna inglese e completamente isolato dal resto de l mondo.
Sin dall’inizio del film viene precisato che loro sono speciali, infatti sono dei cloni umani creati per donare i loro organi alle persone malate. Siamo in un contesto dispotico, alla fine del film viene rivelato che il collegio di Hailsham era un esperimento per provare che anche i cloni avevano un’anima e che erano esattamente uguali al resto degli esseri umani, ma il mondo ha preferito continuare ad avere la soluzione alle loro malattie e la scuola viene fatta chiudere.
Il film però non si concentra su quanto tutto ciò sia sbagliato, sull’etica umana ecc. infatti i protagonisti non provano nemmeno a ribellarsi al loro destino. Il messaggio del film lo cogliamo nel finale, quando Kathy riflette dopo la morte di Tommy. C’è davvero tutta questa differenza tra loro e il resto del mondo? Chi può dire di aver avuto abbastanza tempo? Di aver vissuto appieno la propria vita? Di aver usato il tempo che aveva nel modo giusto?

Lascia un commento

jfb_p_buttontext