Marigold Hotel

/ 20126.8148 voti
Marigold Hotel

Un gruppo di persone anziane lascia l'Inghilterra per trasferirsi in India, al The Best Exotic Marigold Hotel, struttura ricettiva pubblicizzata come un albergo di lusso, ma in realtà decadente e disagevole. Nonostante la delusione delle loro aspettative, gli attempati viaggiatori decidereranno di fermarsi a vivere lì.
Anonimo ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Best Exotic Marigold Hotel
Attori principali: Bill NighyMaggie SmithTom WilkinsonJudi DenchDev PatelPenelope Wilton, Ramona Marquez, Celia Imrie, Ronald Pickup, Hugh Dickson, Patrick Pearson, Liza Tarbuck, Tina Desai, Lillete Dubey, Lucy Robinson, Sara Stewart, Louise Brealey, Richard Cubison, Diana Hardcastle, Paul Bhattacharjee, Siddharth Makkar, Seema Azmi, Honey Chhaya, Nina Kulkarni, Jay Villiers, Paul Bentall, Glen Davies, Rajendra Gupta, Catherine Terris, Vishnu Sharma
Regia: John Madden
Sceneggiatura/Autore: Ol Parker
Produttore: Graham Broadbent, Peter Czernin
Produzione: Emirati Arabi Uniti, Gran Bretagna, Usa
Genere: Drammatico, Commedia
Durata: 124 minuti

Il voto sarebbe un 6.5 / 26 Aprile 2019 in Marigold Hotel

Discreta commedia sulla terza età.
Inizio con un accenno di presentazione dei vari protagonisti: Evelyn (Judi Dench) è rimasta vedova da poco e deve vendere la casa per i debiti lasciati dal marito, Graham (Tom Wilkinson) è un giudice che decide di andare in pensione, Jean (Penelope Wilton) e Douglas (Bill Nighy) sono alla ricerca di una casa che possano permettersi dopo aver investito i loro risparmi nell’attività della figlia, Muriel (Maggie Smith) è una donna razzista che ha bisogno di un’operazione all’anca, Madge (Celia Imrie) è a caccia di un marito e infine Norman (Ronald Pickup) è alla ricerca della giovinezza perduta e di qualche donna. Catturati da una pubblicità, decidono di recarsi in India nel lussuoso palazzo del Marigold Hotel.
Ma la realtà che li aspetta è diversa da quello che prevedevano.
Simpatica commedia anche se forse un po’ troppi personaggi principali con la scena che cerca di dividersi tra tutti perdendo qualcosa in ritmo. Qualche battuta simpatica, dei personaggi più simpatici di altri: antipatica Jean mentre la bisbetica Muriel avrà modo di riscattarsi.
Nel resto del cast da citare Dev Patel nei panni del gestore dell’hotel.

Leggi tutto

Il cinepanettone per la terza età / 29 Novembre 2013 in Marigold Hotel

Insopportabile film british all-star su alcuni personaggi in età avanzata in trasferta in India. Dopo l’inatteso l’exploit con il bel “Il Debito”, John Madden ritorna sui suoi standard di mediocrità con questa commediola innocua, priva di interesse, una semplice vetrina per grandi attori (Maggie Smith, Judi Dench, Tom Wilkinson) vogliosi di rimpinguare il proprio conto in banca.
(rivedere Penelope Wilton e Bill Nighy interpretare moglie e marito ha costituito un piccolo deja vu visto che ce li ricordiamo nelle stesse vesti anche in quel gioiello di comicita british che fu Shaun of the Dead)

Leggi tutto

18 Aprile 2013 in Marigold Hotel

Maggie Smith è sempre una grandissima attrice. Un film da vedere perché strappa un sorriso, e una riflessione sulla terza età

E’ sempre questione di aspettative / 25 Ottobre 2012 in Marigold Hotel

Mi aspettavo di vedere un film meraviglioso, invece è un bel film. Mi aspettavo di entrare nell’India, mi aspettavo tantissimo, invece è solo un bel film. Quindi l’ho apprezzato molto meno che se l’avessi visto senza nessuna aspettativa. Lo guarderò un’altra volta e sono certa che alzerò il voto!

Accettare il cambiamento. / 12 Settembre 2012 in Marigold Hotel

E’ una scossa, una lezione impartita in maniera divertente e non scontata.
Il film è caratterizzato da protagonisti con personalità molto diverse e storie altrettanto diverse che vanno ad intrecciarsi attorno a questa magica struttura : il Marigold Hotel.
Troviamo una coppia ormai da troppo scoppiata in cui il marito riconosce ancora l’esistenza della vita e la moglie rifiuta ogni forma di felicità e gioia, ad eccezione del materiale.
Troviamo una donna lasciata sola dopo la morte del marito e con debiti incombenti.
Uno scapolo alla ricerca dell’avventura.
Insomma, tante varianti che lasceranno la possibilità di trovare una parte di sè almeno in una di queste.
E’ vero, alcune storie vengono sviluppate più di altre ma forse questa è una strategia utile alla finalità del film.
Equilibrato nella durata, non risulta pesante nè noioso.
Da vedere!

Leggi tutto