Recensione su Contagious: Epidemia mortale

/ 20155.277 voti

Interessante ma estremamente lento / 2 Aprile 2017 in Contagious: Epidemia mortale

Il classico virus che trasforma la gente in zombie si propaga anche in questo film, ma lo sviluppo della trama è secondo me abbastanza originale. Seguiamo infatti un padre (Arnold Schwarzenegger) che deve vivere con sua figlia (Abigail Breslin), infetta, le ultime settimane della sua vita, prima di essere messa in “quarantena” (leggi: fare una finaccia, perché del resto anche se il morbo ha colpito il mondo, l’umanità non è morta e giustamente cerca di salvarsi e continuare). Un rapporto padre-figlia (e non solo, viste le altre figure, come quelle della compagna del babbo) davvero singolare e interessante. Peccato però che il film sia molto ma molto lento e con un po’ troppi punti morti. La sufficienza se la prende comunque per l’originalità, la buona recitazione, tanto di Schwarzy che di Abigail, tanto per la realizzazione in sé. Non è male, ma poteva essere fatto meglio.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext