Recensione su Limitless

/ 20116.6649 voti

Intrattenimento / 1 settembre 2017 in Limitless

Film veloce e disimpegnato. Ottimo Bradley Cooper a suo agio nel ruolo che gli hanno cucito addosso ed esilarante soprattutto l’oggetto sul quale poggia tutto l’impianto narrativo: una pillola miracolosa/stupefacente che amplifica al massimo le capacità cerebrali di chi la assume.
Alla frenesia e ai ritmi serrati, sottolineo, a questo proposito, una regia dinamica e avvolgente, la pellicola mi é sembrata fragile sotto l’aspetto della storia.
Per dirla sinteticamente, ho avuto l’impressione che una trama vera e propria, il film, non l’avesse e che, pur seguendo una certa linearità, tutto girasse intorno a degli spunti sparsi qua e là.
Non parlo degli snodi narrativi in quanto tali, per qualcuno magari troppo tradizionali e magari piuttosto prevedibili -cosa che non è per me personalmente negativa anzi, ben vengano denaro, mafia e successo-. Mi riferisco al loro sviluppo, che ho trovato, personalmente, superficiale. Anche i diversi collegamenti: droga- mafia-Wall Street-rivalsa sociale, non rendono mai l’idea di un solco ben definito dove muovere il protagonista, che sembra girare senza uno scopo preciso. Sarà che anche l’intenzione di inserire un attore di spessore come De Niro mi é parsa “riempitiva” e senza un grosso effetto scenico.
Ciò nonostante, Limitless rimane un film leggero, forse senza pretese, che intrattiene e incuriosisce lo spettatore per tutta la sua durata, intrigante nel suo complesso, seppur strutturalmente fragile.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext