Recensione su La Papessa

/ 20096.7174 voti

17 Novembre 2013

Ho letto e sentito molte critiche negative nei confronti di questo film, critiche che, da profana(o ignorante, come la si vuol vedere), non condivido affatto.
A me il film è piaciuto, pur non ritenendolo affatto un capolavoro l’ho trovato un ottimo film sotto molti punti di vista, a partire dalla ricostruzione storica, particolarmente accurata da parte del regista che è riuscito nel difficile intento di ricreare un mondo verosimile nonostante il budget limitato a sua disposizione rispetto ad altri kolossal storici pieni zeppi di incongruenze storiche… ogni ambiente è intimo, totalmente incentrato sulla figura di Giovanna, quasi esclusivamente visto attraverso i suoi occhi, ambienti che, per fortuna, non si perdono minimamente in belle da vedere ma sterili ricostruzioni rifatte al computer(stile “Il Gladiatore” di Ridley Scott).
Anche le musiche le ho trovate perfettamente adatte al contesto, molto sobrie, dolci, delicate, poco invadenti(altra pecca che riscontro nella maggior parte dei film odierni), musiche atte a ricreare un’atmosfera mistica, surreale, quasi onirica.
E poi c’è la vicenda della ragazza, una ragazza con una profonda intelligenza, una notevole cultura e una profonda fede, ma che in fondo altri non è che una semplice adolescente che risponde al richiamo dell’amore, che dovrà scontrarsi nel suo cammino con un mondo misogino, con la durezza e l’asprezza di chi la giudica un essere demoniaco, da cui bisogna allontanarsi il più possibile.
Il finale a sorpresa e un po’ sopra le righe mi ha lasciata un po’ così(mi aspettavo un finale completamente diverso), ma è, a mio modesto modo di vedere, l’unica pecca in un film ben realizzato e ben recitato.
In sostanza per me un film interessante, non un capolavoro ma nemmeno quell’obbrobrio descritto da alcuni…una visione se la merita, almeno per me.
Presto mi procurerò anche il libro…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext