Recensione su Frantz

/ 20167.252 voti

La freschezza del lutto / 3 Novembre 2019 in Frantz

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Frantz dimostra come si possa raccontare un’evento traumatico quale è stato il primo conflitto mondiale senza mostrare obbligatoriamente lunghe scene di soldati agonizzanti con viscere sparse per terra e battaglie all’ultimo sangue nelle trincee dell’avversario.
Con questo non voglio sostenere che la violenza vada esclusa da o censurata nei film d’autore, tutt’altro, ma apprezzo molto che in questo film ci sia un riferimento ad eventi traumatici in modo indiretto.
E’ un film dolce che sorprendentemente porta con sè numerosi colpi di scena ed è carico delle emozioni e delle sofferenze dei protagonisti.
Non si può che provare simpatia e comprensione per i protagonisti principali ( Per Anna, per Frantz, per Adrien e per gli Hoffmeister ), tutti lacerati del dolore lasciato dal conflitto, dolore che si attenua simbolicamente quando il cupo, seppur bellissimo, bianco e nero lascia lo spazio ai colori.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext