Recensione su Il segno della libellula - Dragonfly

/ 20026.6131 voti

Kevin mio come ti sei ridotto! / 15 gennaio 2016 in Il segno della libellula - Dragonfly

Da attore punta di diamante degli anni ’80-’90 a queste pellicole, come sei davvero caduto in basso.
Sesto senso, paranormale e universi paralleli sono temi molto interessanti e difficili da gestire, soprattutto se non si vuole cadere nella prevedibilità più assoluta e purtroppo alla fine è stato proprio così, il primo tempo non è altro che un insopportabile mix di noia, scopiazzature varie da altri film e insulsaggini varie, con il secondo tempo le cose sembrano migliorare un pò, ma la banalità resta, soprattutto nei dialoghi e negli avvenimenti che mi sanno di visto e rivisto.
C’è da dire che l’interpretazione scarsa degli attori non ha per niente aiutato(mi domando perchè un’attrice del calibro di Katy Bates si sia fatta coinvolgere in un progetto simile, un’onta imperdonabile nel suo ottimo curriculum), tutti senza sapore e senza mordente.
Esisteva già un orrore simile che risponde al nome di The Mothman Propicies”, ce n’era davvero bisogno di un altro?

Lascia un commento

jfb_p_buttontext