?>Recensione | Daybreakers - L'Ultimo Vampiro | Senza titolo

Recensione su Daybreakers - L'Ultimo Vampiro

/ 20095.873 voti

26 febbraio 2011

I vampiri sono tornati. E non sono più quelli romantici a cui ci aveva abituato la Meyer, tanto cari agli adolescenti del giorno d’oggi, no. Questi vampiri sono organizzati, hanno la società in mano e l’hanno plasmata per soddisfare le proprie esigenze. Ogni palazzo è collegato da una serie di gallerie che evitano il contatto solare, e l’uomo è soltanto una minuscola percentuale, alcuni sono stati ridotti a larve umane da cui viene prelevato il sangue (un sistema di “mungitura” che ricorda tanto gli alveari di Matrix) altri scappano e si nascondono nella speranza di trovare una soluzione. La storia ruota tutto attorno ad Edward, un vampiro “buono” che rifiuta di usare gli uomini per sfamarsi e tenta disperatamente di trovare una soluzione chimica che sostituisca definitivamente il sangue umano. Ma il mercato del sangue è in mano a vampiri senza scrupoli e l’imminente estinzione dell’uomo sarà motivo di discordie all’interno della società, per questioni etiche ma non solo.
Un bel horror fantascientifico, senza grosse pretese ma comunque con una trama ben strutturata e bravi attori, non ultimo il grande Willem Defoe. Qualche scena un pò splatter, e finale forse non originalissimo. Guardatelo in compagnia di un bel sacchettone di pop corn e non aspettatevi un film da oscar, con lo spirito giusto lo si può apprezzare lo stesso, non fosse altro perchè finalmente ci siamo liberati di Bella ed Edward 😀

Lascia un commento

jfb_p_buttontext