La leggenda del cacciatore di vampiri

/ 20125.4165 voti
La leggenda del cacciatore di vampiri

Da un romanzo di Seth Grahame-Smith. Abramo Lincoln, sedicesimo Presidente degli Stati Uniti, nasconde un segreto: egli è un cacciatore di vampiri. Suo nonno e l'amata madre sono stati uccisi dai vampiri e l'uomo si ripropone di combattere la schiera di dannati.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Abraham Lincoln: Vampire Hunter
Attori principali: Benjamin WalkerBenjamin WalkerDominic CooperDominic CooperAnthony MackieAnthony MackieMary Elizabeth WinsteadMary Elizabeth WinsteadRufus SewellRufus SewellJohn Rothman, Marton Csokas, Alex Lombard, Jimmi Simpson, Teri Wyble, Cameron M. Brown, Frank Brennan, John Neisler, Meade Patton, Alan Tudyk, Robin McLeavy, Erin Wasson, Jaqueline Fleming, Laura Cayouette, Joseph Mawle, Curtis Harris, Bill Martin Williams, Aaron Toney, Lawrence Turner, Earl Maddox, Jake La Botz, Dane Rhodes, Jillian Batherson, Chelsea Bruland, Kristin Daniel, Mostra tutti

Regia: Timur BekmambetovTimur Bekmambetov
Sceneggiatura/Autore: Simon Kinberg, Seth Grahame-Smith
Colonna sonora: Henry Jackman
Fotografia: Caleb Deschanel
Costumi: Varvara Avdyushko, Carlo Poggioli
Produttore: Tim Burton, Simon Kinberg, Jim Lemley, Timur Bekmambetov, John J. Kelly, Michele Wolkoff
Produzione: Usa
Genere: Thriller, Horror
Durata: 94 minuti

Dove vedere in streaming La leggenda del cacciatore di vampiri

è davvero necessario un titolo? / 9 Gennaio 2019 in La leggenda del cacciatore di vampiri

Un’idea così stupida che l’ho trovata tutto sommato buffa, piacevole. Chiaramente è un film che vedi una volta, ti passi un’oretta e va bene così, e non te lo sogni nemmeno per un minuto di rivederlo una seconda volta. è palesemente un film di genere, quasi di serie b. Sono indeciso tra dargli un generosissimo 6 (per le ragioni sopra elencate) o un (altrettanto generoso) 5 (per le stesse ragioni sopra elencate). Mi rifiuto di dargli un meritatissimo 4, perché è un film basato su un’idea tanto stupida che mi pare buffo.

Leggi tutto

Un film girato malissimo / 5 Marzo 2018 in La leggenda del cacciatore di vampiri

Il film sarebbe anche divertente: l’idea di Abramo Lincoln come cacciatore di vampiri è abbastanza originale da sostenere l’attenzione dello spettatore (anche se a due terzi della pellicola mi è venuto l’impulso di vedere se mancava ancora tanto – che per un film d’azione non è mai un bel segno). Il problema è che il film è girato veramente male. Per esempio, la vera natura di uno dei protagonisti, che dovrebbe costituire uno dei momenti drammatici della trama, viene introdotta da una frase ambigua di un altro personaggio, che di per sé non significa nulla di preciso. Nell’inquadratura successiva ecco che quel protagonista ci si rivela per quello che è: così, di punto in bianco, senza transizione, senza nessuna delle convenzioni cinematografiche cui siamo abituati – chessò, una figura di spalle vagamente familiare che lentamente si volta e, sorpresa!, si svela per chi non sospettavamo fosse. Convenzioni magari stucchevoli, ma che esistono per una valida ragione.
Altro esempio: l’ambiguità di un altro protagonista viene suggerita non dalle sue azioni – un atteggiamento furtivo, un discorso a doppio senso – ma dalle occhiate malevole che lancia inopinatamente e di punto e in bianco ad altri personaggi (con cui poi in una scena successiva ride e scherza spensieratamente, lasciandoci disorientati); si converrà che questo è un modo davvero grezzo per instillare il dubbio nello spettatore.
Qualche scena sfiora la comicità involontaria, come nel confronto molto sbrigativo tra la moglie del presidente (Mary Elizabeth Winstead) e la vampira. Infine, gli effetti speciali sono quasi sempre di livello assai basso; il film, grazie anche alla onnipresente atmosfera corrusca, finisce per assumere così un aspetto di cartapesta che ne deprime ulteriormente la qualità.

Leggi tutto

5 stelle per Henry / 24 Luglio 2017 in La leggenda del cacciatore di vampiri

Allora il film non ha pretese, quindi funziona anche come orette di pura azione. Le stelle sono cinque e non quattro per come è impostato il rapporto tra Lincoln e Henry: così molto ambiguo e omosex, come qualcuno ha ipotizzato fosse veramente Lincoln. I morsi dei vampiri sono molto sensuali, più di molti altri film che ho visto sui vampiri. Questo l’ho apprezzato, come i combattimenti alla matrix.

Leggi tutto

8 Aprile 2014 in La leggenda del cacciatore di vampiri

Rimango dell’idea che i film sui cacciatori di vampiri non mi piacciono, e sarà l’ultimo che vedrò. Prima cosa potevano risparmiarsi di fare che un personaggio come il presidente Licoln fosse un cacciatore di vampiri, ma più che altro troppe scene alla Matrix per i miei gusti. E lì si sa è una realtà differente da quella normale, quindi certe cose ci stanno ma qui? e poi per l’epoca in qui e ambientato credo sia un tantino eccessivo.

Leggi tutto

La Leggenda del Cacciatore di Vampiri / 14 Ottobre 2013 in La leggenda del cacciatore di vampiri

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Film del 2012 tratto da un romanzo di Seth Grahame-Smith. Il film parla della vita del presidente Lincoln che pare essere in realtà un cacciatore di vampiri….non soffermandomi sulla trama che ho trovato noiosa e molto, troppo banale anche per un film commerciale come questo, guardare questo film è stato per me un incubo!!! Palloso, ripetitivo, scarso studio dei personaggi e NESSUNA caratterizzazione psicologica..ma andiamo per ordine elencando ciò che più mi ha infastidito e disgustato

1 SLOW MOTION, SLOW MOTION OVUNQUE

Proprio così, più della metà del film è in slow motion, sempre, in continuazione fino a diventare asfissianti. Dopo un’ora di film avrei voluto spegnere il televisore e coricarmi (erano le 3 di notte) ma stringendo i denti sono riuscito ad arrivare ai benedetti titoli di coda

2 L’ASCIA CHE GIRA E VOLTEGGIA (INSIEME A QUALCOS’ALTRO)

Ho già detto che metà del film è composto da slow motion e che dire dell’altrà metà??? E’ composta da Lincoln che semplicemente ruota la sua accetta in ogni luogo, in ogni dove, in un bosco, su una barca, sul divanetto di casa…in bagno, okay, forse lì no

3 CLICHE’

Come in ogni film di me**a che si rispetti c’è il finale in cui la donzella del protagonista affronta la donzella dell’antagonista, poteva forse mancare? Vediamo la buona e vecchia Mary Todd fucilare la vampira Vadoma con una collana d’argento (a questa scena avrei voluto scagliare il telecomando contro il televisore, lo confesso)

4 VAMPIRI

Tralasciando l’assurdita di far divenire un famosissimo presidente degli Stati Uniti un ammazza-vampiri; i vampiri stessi sono fatti malissimo (non intendo graficamente, almeno per gli effetti speciali il film si salva se non solo per quello), intendo psicologicamente. Prima di continuare premetto che sono un grande appassionato di queste creature oscure ho letto molti romanzi della Rice e l’immancabile Dracula. Beh questi vampiri hanno l’unico obbiettivo di uccidere, paiono privi di alcun sentimento umano, violenti, aggressivi e decerebrati. Ma la cosa in assoluto più scandalosa è il fatto che un vampiro non possa uccidere o ferire un altro

Vi scongiuro, non perdete ore della vostra vita a guardare questo film..non lascia niente, non è avvincente è solo un ammasso di effetti speciali. Au revoir

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.