Recensione su Dark Places - Nei luoghi oscuri

/ 20156.353 voti

Il buco nero dell’anima / 10 novembre 2015 in Dark Places - Nei luoghi oscuri

Ho apprezzato molto il libro di Gillian Flynn, “Nei luoghi oscuri” ed ero piena di aspettative nei confronti della versione cinematografica che, seppur non la trovi così orribile, poteva sicuramente essere sviluppata meglio.
I difetti maggiori sono riscontrabili nella regia, piatta e noiosa(penso cosa sarebbe potuto essere questo film se alla regia ci fosse stato un Cronenberg o un Fincher) e nell’interpretazione degli attori, anch’esse piatte e senza mordente(ripeto ancora una volta come la Theron sia attrice ampiamente sopravvalutata), per il resto il film non è poi del tutto da buttare via, si segue bene dall’inizio fino alla fine(come nel libro c’è un alternarsi di flashback su ciò che accadde realmente la notte degli omicidi e le ore antecedenti), con personaggi ben trasportati dal libro, ma non mi ha colpita come avrei creduto, alla fine è soltanto uno di quei film che una volta visti viene facilmente archiviato.
Il libro invece per me è di tutt’altra fattura, per questo ne consiglio la lettura.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext