Recensione su Cose dell'altro mondo

/ 20115.488 voti

7 Marzo 2012

Cose dell’altro mondo l’ho scoperto perchè le musiche sono di Simone Cristicchi, che lo sapete, lo seguo dai tempi in cui Fiorello fece passare per la prima volta a VivaRadio2 Vorrei cantare come Biagio Antonacci. L’idea è davvero originale: un imprenditore del nord (veneto per la precisione, infatti pare che si siano un pelino arrabbiati ma si debbono fare anche delle domande sul perchè sia stata scelta quella regione, piuttosto che un’altra. I pregiudizi hanno sempre un fondo di verità!)… dicevo un imprenditore del nord durante un discorso nella tv locale esprime il desiderio di spedire tutti gli immigrati al loro paese. La mattina dopo sono tutti spariti. Con le conseguenze del caso, che vanno a toccare il lato economico del paese e quello personale dell’imprenditore, perchè sotto sotto era affezionato alla prostituta di colore che frequentava e perchè la figlia aspetta un bimbo proprio da un operaio straniero.

Dunque idea originale e toccante, film secondo me ben recitato, interessante, ma…. conclusione affrettata, deludente, amara.

Peccato, perchè hanno rovinato quello che poteva essere una piccola perla.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext