?>Recensione | Comunione con delitti | Comunione con delitti

Recensione su Comunione con delitti

/ 19767.04 voti

Comunione con delitti / 18 luglio 2015 in Comunione con delitti

Semisconosciuto film di metà anni ’70 parecchio inquietante dal titolo originale puramente evocativo(“Alice dolce Alice”) che, se andasse in onda al giorno d’oggi, credo che farebbe scoppiare uno scandalo di proporzioni quasi immani.
Nella comunità italoamericana parecchio bigotta del New Jersey si aggira un serial-killer vestito di impermeabile giallo e con il volto coperto da una maschera da bambola cattiva(come nel film “The Strangers” di Bertino) che comincia a mietere vittime a destra e a sinistra, in primis la sorella della piccola Alice, assassinata proprio il giorno della sua prima comunione.
Dove si nasconde il colpevole? All’interno della chiesa oppure nei tanti appartamenti accanto al luogo sacro?
Come ho scritto sopra film parecchio inquietante e malsano che tratta argomenti scottanti come la blasfemia, la pedofilia, la corruzione che si aggira nelle comunità religiose, l’insanità mentale, il difficile rapporto genitori figli, la solitudine, l’ossessione, la fede, la solitudine, un film che incute allo spettatore una certa ansia grazie anche alle musiche sinistre, al sorriso diabolico della maschera e alle atmosfere e gli ambienti che trasudano miseria e pazzia da ogni angolo.
Un piccolo cult degli anni’70…quasi sicuramente oggi verrebbe censurato alla grande…
p.s. in un piccolo cameo c’è anche una giovanissima Brooke Shield.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext