Master of None 3: la grande novità della nuova stagione

Stando al trailer di Master of None 3, la nuova stagione della serie tv Netflix sarà caratterizzata da una novità capace di spostare il baricentro del telefilm.

Master of None 3: la grande novità della nuova stagione

“Master of None 3” su Netflix: il ritorno di Aziz Ansari

Dal 23 maggio 2021, sul catalogo Netflix Italia, sarà disponibile la terza stagione della serie tv Netflix MASTER OF NONE (2015-). I nuovi 5 episodi del telefilm sono stati scritti e diretti dal suo co-creatore e attore protagonista, il comico statunitense Aziz Ansari e sono stati raccolti sotto il titolo di Moments Of Love (Istanti d’amore, in italiano).
La sceneggiatura di MASTER OF NONE 3 è stata firmata da Ansari in coppia con l’attrice Lena Waithe, che, come Ansari, ha anche un ruolo nella serie tv. Stando a trailer e sinossi diffusi finora, il nuovo ciclo della famosa serie tv Netflix è una specie di spin-off delle prime due stagioni.

Serie Netflix 2021: “Moments of Love” rinnova una serie molto famosa

master of none serie tv netflix aziz ansari immagine promozionale

Aziz Ansari in una immagine promozionale di Master of None [Photo: Netflix].

La seconda stagione di MASTER OF NONE, grazie a cui, nel 2018, Ansari ha vinto un Emmy come miglior attore comedy, è stata pubblicata su Netflix nel 2017. Da allora, il destino della pluripremiata serie tv è stato incerto.
Per lungo tempo, anche a causa di un delicato problema giudiziario di Ansari e per via del COVID-19, le notizie sulla nuova stagione del telefilm sono state scarne e rade, tanto da far pensare a una sua cancellazione, nonostante il successo di critica e pubblico a livello mondiale.
Nel 2020, la produzione aveva annunciato l’inizio delle riprese della terza stagione, a Londra, ma l’emergenza sanitaria globale aveva interrotto il lavoro sul set.
All’improvviso, il 23 aprile 2021, Netflix ha annunciato l’imminente pubblicazione sul catalogo di MASTER OF NONE 3. Pochi giorni dopo, la piattaforma di streaming ha diffuso il primo trailer ufficiale e la data di pubblicazione degli episodi del ciclo Moments of Love – Istanti d’amore.

“Master of None”: dove eravamo rimasti?

Ma andiamo per gradi. Dove eravamo rimasti alla fine di MASTER OF NONE 2?
Ormai, sono trascorsi circa 4 anni, dal debutto dell’ultima stagione del telefilm su Netflix. Il tempo sarà trascorso anche per i personaggi di MASTER OF NONE, oppure la serie tv Netflix riprenderà le fila del racconto dal punto in cui terminava il finale lasciato appositamente (molto) aperto?
Facciamo un veloce riassunto e scopriamo insieme le grandi novità della nuova stagione di MASTER OF NONE.
Ovviamente, nel recap a seguire, occhio agli spoiler!

  • Master of None
    7.6/10 59 voti
    Leggi la scheda

    La trama e i personaggi di “Master of None”

    MASTER OF NONE è una serie tv originale Netflix creata da Aziz Ansari e Alan Yang.
    Il protagonista del telefilm è Dev (lo stesso Ansari), un trentenne newyorkese di origine indiana, musulmano non praticante, che aspira a fare l’attore professionista. Dev è un detrattore dei luoghi comuni sulle etnie e, frequentando set cinematografici e televisivi, si ritrova spesso a fare i conti con un razzismo sottile, spesso involontario, ma profondamente radicato anche nell’immaginario di una città cosmopolita come New York.
    Dev vive in un piccolo (ma grazioso) appartamento di Manhattan e trascorre le sue giornate tra provini, qualche lavoretto in tv, aperitivi e cene con gli amici Denise (Lena Waithe) e Arnold (Eric Wareheim). È un ragazzo simpatico e brillante, ma la sua carriera artistica stenta a decollare e le sue relazioni sentimentali naufragano inesorabilmente. I genitori gli rimproverano le sue ambizioni come attore, spronandolo a trovarsi un “lavoro vero”.
    Ed è proprio alla presunta aleatorietà della vita di Dev che si riferisce il titolo della serie tv.

Il significato del titolo della famosa serie tv

Il significato del titolo MASTER OF NONE deriva da un’ espressione inglese: “Jack of all trades, master of none”. Letteralmente, significa: “capace in tutto, maestro di niente”. In genere, nei Paesi anglofoni, viene usata per riferirsi a individui che, grazie alle loro qualità, sono capaci di fare un po’ di tutto, senza riuscire a specializzarsi in niente.
In questo caso, il termine “maestro di niente” rispecchia l’incapacità di Dev di sembrare un “adulto” ben inserito nelle convenzioni rassicuranti di un sistema economico e sociale tradizionale.

“Master of None”: il riassunto dell’ultima stagione

master of none netflix serie tv aziz ansari strada new york

Aziz Ansari in una immagine promozionale della prima stagione della serie tv [Photo: Netflix].

Pur avendo sempre per protagonista Dev, la sua famiglia e i suoi amici, le prime due stagioni di MASTER OF NONE sono abbastanza diverse fra loro.
La prima è incentrata pressoché esclusivamente sul protagonista e sulle sue (dis)avventure metropolitane e sentimentali. Dal punto di vista narrativo, la seconda stagione si espande e affronta anche le storyline relative ad altri personaggi, approfondendo alcuni aspetti della loro vita e del loro carattere, indipendentemente dalla presenza in scena di Dev e dal tipo di legame che hanno con lui.
Non a caso, uno degli episodi più belli della seconda stagione (premiato con l’Emmy 2017 per la miglior sceneggiatura di una puntata di una serie tv comedy) è l’ottavo. Thanksgiving è incentrato su Diane ed è costruito attraverso una serie di flashback che affrontano anche l’omosessualità del personaggio.
Il secondo ciclo di episodi, inoltre, non è ambientato solo a New York. Infatti, si svolge anche in Italia, dove Dev si è trasferito temporaneamente per imparare a fare la pasta fresca.
Grazie a questo elemento narrativo, anche negli episodi che non riguardano direttamente l’Italia, in MASTER OF NONE 2 abbondano i dettagli (e diversi cliché) sul nostro Paese. Per esempio, nella colonna sonora sono stati inseriti brani di Ennio Morricone e musica leggera italiana, tra cui tante canzoni di Mina, e i titoli originali di tre episodi sono Le nozze, Amarsi un po’ (come la canzone di Battisti e il film di Enrico Vanzina del 1984), e l’emblematico Buona Notte.

master of none serie tv netflix alessandra mastronardi francesca aziz ansari parco new york autunno

Alessandra Mastronardi e Aziz Ansari in Master of None 2 [Photo: Netflix].

A Modena, Dev visita con Arnold l’Osteria Francescana del famoso chef Massimo Bottura (che interpreta se stesso) e, grazie al furto di un cellulare, conosce una ragazza italiana, Francesca (Alessandra Mastronardi), fidanzata con Pino (Riccardo Scamarcio), un giovane imprenditore.
Lasciata l’Italia e tornato a Manhattan, Dev riprende la sua routine. Ma, un giorno, Francesca e Pino si presentano a New York per motivi di lavoro. Pino è sempre impegnato e Dev è ben felice di far conoscere la sua città a Francesca. Alla fine, la coppia riparte e Dev si rassegna a lasciar andare via la ragazza.
Dopo qualche tempo, però, Francesca torna a New York, da sola, e lei e Dev ricominciano a trascorrere insieme molto tempo. Ma Francesca sembra intenzionata a tornare nel suo Paese.
Cosa ne sarà della loro relazione? L’ultimo episodio di MASTER OF NONE 2 non lo spiega. Anzi, mostra Francesca e Dev a letto insieme. Ma si tratta di una fantasia del protagonista o della realtà? Il finale è apertissimo e non fornisce alcun indizio preciso sull’evoluzione della storia.
Ecco perché le prime anticipazioni sulla nuova stagione della serie tv ci hanno davvero sorpreso.

Cosa ci aspetta in “Master of None 3”? Il trailer della nuova stagione

Dal trailer di MASTER OF NONE 3, diffuso da Netflix il 26 aprile, si intuisce che la terza stagione della serie tv dovrebbe essere incentrata su Denise e la sua compagna. Ecco perché, in apertura, parlavamo di Moments of Love come di uno spin-off di MASTER OF NONE.
Nel video pubblicato sul web, Denise condivide esperienze domestiche e l’intimità di una bella casa di campagna con un’altra ragazza (interpretata da Naomi Ackie).
Dev compare brevemente solo in una sequenza, in cui, con un gesto amichevole, sembra fornire sostegno e comprensione all’amica.

“Master of None – Moments of Love”: nuova serie tv LGBT Netflix?

Dal punto di vista narrativo, l’omosessualità del personaggio di Denise è nota al pubblico di MASTER OF NONE, fin dalla prima stagione della serie tv.
Però, per quanto importante ai fini della definizione della storia e del contesto del telefilm, Denise è sempre stata un personaggio subordinato rispetto a Dev. Il fatto che diventi protagonista di un intero ciclo di episodi è piacevolmente spiazzante.
In base a queste premesse, la serie tv di Ansari sembra essere riuscita a rinnovarsi profondamente. Resta da capire se, nei 5 episodi di Istanti d’amore, verrà fornita qualche spiegazione sul finale della seconda stagione e quale sia l’evoluzione dell’affaire Francesca.
Seppure l’amore e i problemi di coppia siano temi presenti fin dai primi episodi del telefilm, la sessualità di Denise e una storia incentrata su due donne che si amano potrebbe declinare in maniera inedita e interessante il progetto complessivo, spostando il baricentro della serie tv su nuovi protagonisti.
Da questo momento, potremo considerare MASTER OF NONE – Moments of Love come una nuova serie tv LGBT Netflix?

Lascia un commento

jfb_p_buttontext