Ingrid Bergman è il volto di Cannes 2015

Il volto dolce ed elegante dell'attrice svedese campeggia sui poster del 68mo Festival di Cannes (13-24 maggio 2015). Musa di Hitchcock e Rossellini, avrebbe compiuto cento anni ad agosto. La sua filmografia su Nientepopcorn.it!

, di

INGRID BERGMAN SIMBOLO DI CANNES 2015

Nelle scorse ore, il Festival di Cannes ha diffuso il poster ufficiale della 68ma edizione della kermesse: mentre l’anno scorso l’icona del festival era Marcello Mastroianni, questa è la volta di una splendida Ingrid Bergman, di cui nel 2015 ricorre il centenario della nascita. Come l’anno scorso, la grafica del poster è stata affidata all’artista Gilles Frappier che, sulla base dell’immagine creata per l’evento, ha curato anche un video animato su musiche originali di Camille Saint-Saëns, arrangiate dai musicisti svedesi Patrik Andersson e Andreas Söderström. La fotografia usata da Frappier è stata scattata da David Seymour, co-fondatore dell’agenzia internazionale di fotografia Magnum.
L’edizione 2015 del Festival di Cannes si svolgerà dal 13 al 24 maggio e la giuria sarà presieduta da Joel e Ethan Coen (IL GRANDE LEBOWSKI, 1998). La selezione ufficiale dei film in concorso sarà annunciata il 16 aprile.

bergman

Il poster ufficiale del Festival di Cannes 2015.

UN’ATTRICE CHE ADORAVA IL PROPRIO MESTIERE

Musa di Alfred Hitchcock e di Roberto Rossellini, con cui si sposò, secondo l’organizzazione del festival francese Ingrid Bergman è “icona moderna, donna libera, attrice audace. (…) Star di Hollywood e protagonista del neorealismo, capace di cambiare ruoli e Paesi adottivi secondo le sue passioni, senza mai perdere grazia e semplicità“.
La Bergman ha anche presieduto il Festival di Cannes: era il 1973 e la Palma d’Oro venne assegnata, parimerito, a UN UOMO DA AFFITTARE di Alan Bridges e a LO SPAVENTAPASSERI di Jerry Schatzberg.
Isabella Rossellini, figlia dell’attrice, ha commentato così la scelta: “Ci emoziona che il festival di Cannes abbia scelto la nostra meravigliosa mamma per il suo poster ufficiale (…). Il suo eccezionale percorso ha coperto tanti Paesi, piccole produzioni artigianali europee e grandi produzioni hollywoodiane. Mamma adorava il suo mestiere di attrice. Per lei recitare non era un lavoro ma una vocazione, ‘non ho deciso io di recitare’ diceva sempre, ‘è la recitazione che mi ha scelta’”.
La Rossellini, inoltre, ha organizzato un evento dedicato proprio al centesimo compleanno della madre: si tratta dell’Ingrid Bergman Tribute, previsto a settembre, con cui il Festival ha stretto un gemellaggio.
Lo spettacolo, diretto da Guido Torlonia e Ludovica Damiani, sarà incentrato sull’autobiografia ufficiale dell’attrice e sulla sua corrispondenza epistolare con Roberto Rossellini. Lo spettacolo verrà messo in scena in cinque città che furono particolarmente importanti per la Bergman (Stoccolma, Roma, Parigi e New York) e prevede la partecipazione di personalità come Jeremy Irons, Fanny Ardant e Christian De Sica. L’intero cast verrà annunciato a maggio, durante le giornate della Croisette, quando, nella sezione Cannes Classics del Festival, verrà presentato il documentario di Stig Björkman intitolato INGRID BERGMAN, IN HER OWN WORDS.

INGRID BERGMAN: I FILM PIÙ IMPORTANTI

Ripercorriamo la carriera di Ingrid Bergman con gli episodi più importanti della sua ricchissima filmografia (iniziò a recitare appena diciassettenne, vincendo ben tre Oscar), grazie alle schede-film di Nientepopcorn.it.

CATEGORIE: AnniversariPremi

Lascia un commento

jfb_p_buttontext