2004

Le pagine della nostra vita

/ 20047.6516 voti
Le pagine della nostra vita
Le pagine della nostra vita

Nord Carolina, anni Quaranta. Durante una festa di Carnevale, la ricca Annie incontra l'operaio Noah: tra i due, nasce subito l'amore, ma il ragazzo deve partire soldato e andare in Europa, dove è in corso la Seconda Guerra Mondiali. Trascorrono sette anni: Annie, che non ha mai ricevuto notizie da Noah, si è appena fidanzata con un altro uomo, quando vede una foto di Noah sul giornale.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Notebook
Attori principali: Rachel McAdams, Ryan Gosling, Gena Rowlands, James Garner, Sam Shepard, Joan Allen, James Marsden, David Thornton, Kevin Connolly, Starletta DuPois, Ed Grady, Jennifer Echols, Heather Wahlquist, Jonathan Parks Jordan, Cullen Moss, Traci Dinwiddie, James Middleton, Peter Rosenfeld, Obba Babatundé, Chuck Pacheco, Todd Lewis, Mark Johnson, Robert Fraisse, Barbara Weetman, Jamie Anne Allman, Rebecca Koon, Deborah Hobart, Sylvia Jefferies, Mark Garner, Scott Ritenour
Regia: Nick Cassavetes
Sceneggiatura/Autore: Jeremy Leven, Jan Sardi
Colonna sonora: Aaron Zigman
Fotografia: Robert Fraisse
Costumi: Karyn Wagner, Lori Ayala-Read
Produttore: Avram Butch Kaplan, Mark Johnson, Toby Emmerich, Lynn Harris
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 123 minuti

un film da ciclo / 9 Agosto 2017 in Le pagine della nostra vita

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Così smielato da far venire le carie, come tutti i film tratti dai libri dell'inutile Sparks è ottimo da vedere quando si ha il ciclo tutto ciò che accade è prevedibile e inutile. Vedendolo mi sono solo annoiata l'unica cosa che lo salva sono gli attori che tra di loro hanno un'ottima chimica. Sento in molti osannarlo ma è il solito film d'ammmmoreeee... continua a leggere » tratto da Spears ( il moccia/volo degli americani).
Dio che dramma non poter quaglia con il proprio amore estivo, perché Rayan non c'ha i sordi, lei piccola borghese è costretta ad andare via da sto paesino sperduto nel nulla e tornare in un collegio (non succedeva dall'ottocento) più sfigati di Paolo e Francesca. Manco ce la fanno a scopare! La delusione de Gosling è così grande,
una cosa che ti rovina così tanto la vita da chiudersi in un eremo ad aspettarla... ma sul serio? ce lo vedete uno gnocco come Gosling stare anni da solo? ma le ragazze avrebbero assaltato casa... e tutto questo per una storiella estiva di anni quanto un paio di settimane... ?
Vbb lei è triste lui pure passano anni...
Lei è più furba e si strombazza ciclope (figo da paura) e ce se fidanza ma la mezza roba fatta con Gosling (raga ha un c**o della Madonna questa) non se la può scordare, così lo ricerca e lo trova lì da solo (non vede na donna da anni) perché fa più tenebroso e romantico(hitcliffe levate )
Lì scopre che lui in tutti questi anni le ha inviato delle lettere che la madre non le ha mai dato(Dioooo come siamo originali, a sti livelli manco moccia ci è arrivato) e quindi parte la pomiciata, ovviamente sotto la pioggia e strombazzano. Di qui capitano cose inutili ma alla fine se sposano. A ci sono sto vecchio che racconta a na vecchia sta storia (chissà chi saranno), alla fine se scopre che quei due vecchi sono i protagonisti la McAdams ha l'alzaimer così Gosling le legge sto libro con la loro storia e magicamente lei ricorda (diventato harry potter? che ca**o vor di?). Alla fine muoiono insieme nello stesso letto nello stesso spazio e diventano due fantasmi (a no questo è un altro libro).
Lacrime lacrime lacrime
dio quanto è bono goslig fine.

7 / 6 Maggio 2016 in Le pagine della nostra vita

Le pagine della nostra vita

Prendete due migliori amiche , una vive un momento amoroso complicato e sofferto l'altra è una decadente hippy romantica , mettetele a guardare questo film , otterrete lacrimoni a non finire. Togliendo tutte queste opzioni , otterrete comunque un film bellissimo , romantico nel senso più puro e bello del termine , un... continua a leggere » alchimia tra gli attori pazzesca , un ryan gosling falegname selvaggio (una delle amiche ha pianto perché impossibilitata a farselo), fotografia pazzesca.
Amo il cinema proprio per questo , un grande amore lo si puo solo sognare , la pellicola te lo fa vivere. Voto 7

23 Febbraio 2015 in Le pagine della nostra vita

Uno dei film migliori che abbia mai visto! Senza parole... vale assolutamente la pena vederlo!

8 Gennaio 2014 in Le pagine della nostra vita

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Tratto dall’omonimo romanzo di Nicholas Sparks, “Le pagine della
Nostra vita” è un film drammatico/nostalgico diretto dal regista Nick Cassavetes e interpretato da Ryan Gosling nei panni del giovane Noah e Rachel McAdams nei panni della bellissima e seducente Allie.
North Carolina 1950. In una casa di riposo, un uomo anziano sta leggendo a una... continua a leggere » donna pagine sbiadite dal tempo di vecchi quaderni di appunti. Le sta narrando la storia di due giovani innamorati, Noah Calhoun e Allie Hamilton. Dopo una splendida estate passata insieme, Noah e Allie, provenienti da ceti sociali differenti, sono costretti a separarsi poiché i genitori di lei non approvano i loro sentimenti. Nel frattempo scoppia la Seconda Guerra Mondiale, Noah parte per il fronte e Allie, non ricevendo alcuna notizia dal suo innamorato, si fidanza con Lon, un giovane benestante che piace molto alla sua famiglia. Finita la guerra Noah torna a casa e decide di restaurare un'antica casa per accogliere Allie, se lei lo vorrà. La ragazza però, si trova a dover scegliere tra contraddire i desideri dei suoi genitori o seguire il suo cuore…
La storia è articolata in due differenti periodi: l’estate che fa da sfondo alla vicenda amorosa seppur “impossibile” di Noah (povero e in miseria) ed Allie (ricca e di ceto elevato). Al giovane Ryan Gosling si alterna l’anziano J.Garner intento a prendersi cura della sua adorata moglie Gena Rowlands. Seppure con scarsa interpretazione di quest’ultima, forse poco convincente nel ruolo di Allie, la storia di quest’amore impossibile (o forse non così tanto), è così coinvolgente, così romantica e ricca di emozioni che vi farà amare questa pellicola, diretta con grande maestria e abilità (seppur con qualche difetto) dal regista. I ripetuti flashback vengono inseriti con abilità all’interno della storia guidando facilmente gli spettatori nella visione del film e nella vita dei due giovani, chiara fin dall’inizio. Il paesaggio regna sovrano all’interno del film, fotografato magnificamente e rappresentato forse negli aspetti migliori della natura. Il tutto incorniciato da una magnifica interpretazione, ricca di pathos da parte dei due giovani attori. L’attore Ryan Gosling veste i panni di un ragazzo povero e in tenuta poco elegante dedito al suo lavoro di falegname. L’attrice Rachel McAdams che sembra invece dotata di fascino anni ’50, ha incarnato perfettamente lo stereotipo di donna negli anni della Seconda Guerra Mondiale, mostrandosi come una fanciulla viziata sì, ma determinata a ottenere ciò che vuole. Con sottofondo delle musiche di Alan Heim “Le pagine della nostra vita” è una pellicola davvero bella, che non annoia sicuramente, che sconvolgerà i cuori di tutte le donne ( e perché no, uomini) romantiche desiderose anch’esse di vivere una favola come quella di Noah ed Allie. Distribuito nelle sale cinematografiche nel 2005 “Le pagine della nostra vita” ha fatto innamorare, e continuerà ancora, milioni di persone.

El diario de Noa / 28 Dicembre 2013 in Le pagine della nostra vita

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Credo di averlo visto almeno 6 volte, e tre in spagnolo.
Quanti pianti, un Ryan Gosling divino! La storia di una dolcezza infinita.
C’è pure il libro di Nicholas Sparks, io adoro Nicholas Sparks! Si sa già che andrà a finire tutto bene..Oddio, ora che ci penso in “Come un uragano” non era molto felice il finale…uh..
Comunque è uno scrittore... continua a leggere » che ha fatto i soldi sull’ammmòòre, coppie impensabili, coppie che scoppiano, coppie che si ritrovano. Coppie che diventano solitari.
Dai suvvia, è lo scrittore de “I passi dell’amore!” –altro film da fazzolettino.
Comunque ritornando a Noa, chi è?

È un ragazzo semplice che negli anni 50 s’innamora di una ragazza altolocata e le fa vedere il mondo con occhi nuovi, e si amano per un’intera estate (poi lei deve tornare in città) e lui le promette che acquisterà la casa dei loro sogni e che le scriverà una lettera al giorno. Ma come spesso succede a ostacolare l’amore c’è sempre una madre stronza, eh già. Che fa? Ovviamente non fa recapitare le lettere alla figlia.
Quindi la ragazza dopo una crisi inizia a farsi una propria vita, gli anni passano, la casa dei loro sogni intanto viene restaurata da Noa. E poi? Finito tutto il lavoro la mette in vendita. Perché che se ne fa di quella casa se non può viverci con l’amore della propria vita?
E qui entra in scena il destino. L’annuncio viene pubblicato sul giornale, con tanto di foto della casa e di Noa e la dolce pulzella, mentre si sta provando il vestito da sposa (già she’s engaged), lo vede. Sviene. Va a trovare Noa. Si amano, parlano, capiscono. Mi sa proprio in quest’ordine. Di per sé la storia è banale, ma il bello sta nel titolo in spagnolo “el diario de Noa”, sì perché tutta questa storia Noa l’ha riportata su un diario e ogni giorno la legge alla sua amata per farle ricordare del loro amore. Già, l’alzheimer. Entrambi vivono in una casa di riposo e lui inizia dalla mattina a leggerle questa storia e alla sera, nelle giornate buone, lei si ricorda di tutto e di lui e quindi…si addormentano insieme ♥