Recensione su The departed – Il bene e il male

/ 20067.9905 voti

22 giugno 2011

Giudizio sostanzialmente positivo ma forse mi aspettavo qualcosa in più (devo ancora vedere l’originale x poter fare i paragoni).
In effetti la storia inizia lentamente presentando i due personaggi: Sullivan lo seguiamo dall’infanzia all’Accademia mentre del passato di Costigan sentiamo solo voci.
Ma la figura principale che tira le fila degli altri due protagonisti è Frankie Costello (irlandese) interpretato da un bravo Jack Nicholson anche se qualche volta eccede un pò nella sua interpretazione.
Da metà film in avanti il ritmo accelera e le due “spie” tendono a scoprirsi sempre di + x potere compiacere il loro Boss e trovare la loro controparte.
I due protagonisti, Sullivan (Matt Damon) e Costigan (Leonardo Di Caprio) sono bravissimi; mi lascia un pò perplesso invece il personaggio della psichiatra interpretata da Vera Farmiga.
Il film non è il solito film di gangster proprio x la particolarità che si sofferma sulle “Spie” e quindi approfondisce soprattutto il lato umano, se così si vuole chiamare, dei personaggi.
Bravo anche il capo della Polizia interpretato da Martin Sheen; forse un pò troppo bastardo il suo tirapiedi Mark Wahlberg.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext