Storia di una ladra di libri

/ 20137.1343 voti
Storia di una ladra di libri

Da un romanzo di Markus Zusak. Durante il controllo nazista, la piccola Liesel viene affidata ad una coppia di coniugi dalla madre che non è più in grado di mantenerla. Liesel, che non è mai andata a scuola, impara presto ad amare i libri, grazie agli incoraggiamenti del padre adottivo. La lettura le consentirà di avvicinarsi a Max, un ebreo tedesco nascosto nel sottoscala di casa, insieme a cui legge i libri salvati dai roghi nazisti.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Book Thief
Attori principali: Geoffrey Rush, Sophie Nélisse, Emily Watson, Nico Liersch, Ben Schnetzer, Heike Makatsch, Barbara Auer, Roger Allam, Rainer Bock, Gotthard Lange, Rainer Reiners, Kirsten Block, Julian Lehmann, Ludger Bökelmann, Paul Schalper, Nozomi Linus Kaisar, Oliver Stokowski, Robert Beyer, Hildegard Schroedter, Levin Liam, Sandra Nedeleff, Rafael Gareisen, Carl Heinz Choynski, Mike Maas, Sebastian Hülk, Matthias Matschke, Beata Lehmann, Laina Schwarz, Marie Burchard, Georg Tryphon, Joachim Paul Assböck, Martin Ontrop, Jan Andres, Stephanie Stremler, Carina N. Wiese,
Regia: Brian Percival,
Sceneggiatura/Autore: Michael Petroni,
Colonna sonora: John Williams,
Fotografia: Florian Ballhaus,
Produttore: Karen Rosenfelt, Redmond Morris, Ken Blancato,
Produzione: Germania, Usa
Genere: Drammatico, Guerra, Storia
Durata: 131 minuti

“Riuscirai sempre a trovarmi nelle tue parole, è là che vivrò.” / 5 marzo 2016 in Storia di una ladra di libri

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un film di formazione che non pone in primo piano le terribili tragedie dell’Olocausto ma fa rivivere quei terribili anni attraverso gli occhi di quella popolazione tedesca che ha deciso di vivere senza la “protezione” del partito nazista. Ciò che ne viene fuori è un film bellissimo, intenso, struggente su come la guerra non serva a ricostruire, ma... continua a leggere »

Noioso o stupendo? un bel 7! / 13 marzo 2015 in Storia di una ladra di libri

Si potrebbe affrontare la visione di questo film con la paura del solito film noioso e lento, con la solita storia dell'orfanella ai tempi del fascismo, tra guerra e povertà... Ma questo è solo il contorno di una storia più profonda, che tocca dentro, che va altre la violenza e la brutalità della guerra. Che narra di questa famiglia che, nonostante sia... continua a leggere »

Quanto può essere grande un segreto?? / 16 febbraio 2015 in Storia di una ladra di libri

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Una parte di me potrebbe anche definire questo film non propriamente scorrevole, non particolarmente innovativo.. la parte più superficiale che "assapora ciò che vede in modo diretto" potrebbe anche ritenerlo forse un pò noioso. Si parla di guerra, di fascismo, di Hitler, di persone condannate, di sofferenza e di dolore ma... Ma c'è quella parte di... continua a leggere »

2 febbraio 2015 in Storia di una ladra di libri

Visto che ci son già recensioni lunghissime, sarò breve: deludente. Non coinvolge. A tratti pure soporifero. Dò la sufficienza per la bravura degli attori protagonisti. Confido nel libro.

Il voto sarebbe un 7.5 / 28 gennaio 2015 in Storia di una ladra di libri

Bel film sugli orrori del nazismo tratto dal romanzo omonimo di Marcuz Zusak. Film ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale con la particolarità che la voce narrante è la Morte. La protagonista è Liesel, ragazza abbandonata dalla madre e adottata da una famiglia tedesca; il padre Hans (il bravo Geoffrey Rush), simpatico e con cui subito stabilisce... continua a leggere »

CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02