Recensione su Suicide Squad

/ 20165.8412 voti

Semplicione-one-one / 9 Settembre 2020 in Suicide Squad

Meno peggio di quello che mi aspettavo, viste le stroncature lette negli anni, ma, per me, il film di Ayer non raggiunge la sufficienza.

Credo che il difetto maggiore del film sia nella mancanza di ironia e imprevedibilità.
Tolta Harley Quinn (Margot Robbie), Suicide Squad si prende troppo sul serio e, alla fine, diverte poco: me l’aspettavo guascone, invece è un film semplicione e infantile nello sviluppo narrativo e banale nelle soluzioni formali.

Credo che una buona fetta del budget sia stata spesa nell’acquisizione di licenze musicali: ci sono tantissime canzoni (stra-famose, gradevoli, sì, ma denotano poca fantasia e ricerca), buttate senza troppa utilità nel calderone.
Terribile l’Enchantress di Cara Delevingne, un villain ridicolo.
Il Joker di Jared Leto è stra-impalpabile, è stato scritto davvero male: non gli viene affidata una-battuta-una degna d’attenzione e Leto può fare poco, oltre a farsi pasticciare la faccia come un trapper e indossare un bite dentale argentato.

2 commenti

  1. Alicia / 9 Settembre 2020

    Critiche stra condivise, quanto a Leto, beh poteva abbassarla di un paio di toni, cerca di fare il Jack Nikohlson di turno, ma non è proprio nelle sue corde. Aggiungo che un altro grosso grosso problema è il montaggio, errore da principianti per un film con un budget così alto

    • Stefania / 10 Settembre 2020

      @alicia: io ho avuto l’impressione che Leto abbia provato a fare un “nuovo” Joker senza avere uno straccio di appiglio che lo aiutasse. Uno può fare le facce brutte quanto vuole, sfoggiare i tatuaggi più strani (l’ostentazione di quello sulla mano è puerile), ma se uno non sa esattamente cosa fare… Perché, in sostanza, in qualità di super villain, cosa fa il Joker di Leto, a parte strabuzzare gli occhi e friggere il cervello della Dott.ssa Quinzel?

Lascia un commento

jfb_p_buttontext