?>Recensione | Safe House - Nessuno è al sicuro | Senza titolo

Recensione su Safe House - Nessuno è al sicuro

/ 20126.180 voti

18 giugno 2015

Buon film di spionaggio/azione che onestamente pensavo fosse più intricato, invece scorre abbastanza lineare senza perdersi troppo in intrighi (e non valuto negativamente questo aspetto).
Matt Weston (Ryan Reynolds) è un’agente della Cia a Città del Capo (Sudafrica), fidanzato con la bella Ana, che sogna un trasferimento a Parigi.
Si occupa di una casa sicura (Safe House, da qui il titolo originale) e il lavoro, finora, è stato fin troppo tranquillo.
Improvvisamente l’arrivo in Sudafrica di un disertore della Cia, Tobin Frost (Denzel Washington), che cerca di vendere informazioni riservate, anima la situazione con alcune persone che cercano di farlo fuori. Frost si rifugia al Consolato americano e la Cia si attiva per trasferirlo nella casa sicura di cui sopra. La situazione precipiterà e forse Weston rimpiangerà i tempi tranquilli precedenti.
Buon mix tra azione e analisi psicologica (Frost, esperto manipolatore psicologico, che cerca di manipolare/circuire Weston), certo le idee di base sanno di già visto in altri film ma comunque mantiene un ottimo ritmo.
Nel resto del cast da citare Vera Farmiga e Brendan Gleeson (sono due pezzi importanti della Cia, un pò contrapposti come idee); Sam Shepard (il capo).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext