2012

Ruby Sparks

/ 20126.8234 voti
Ruby Sparks
Ruby Sparks

Calvin è un giovane scrittore che, qualche anno prima, ha pubblicato un romanzo di successo: la sua vena creativa, però, si è esaurita da qualche tempo. Egli inizia pressoché casualmente ad immaginare una ragazza, Ruby, e ad intesserle intorno una storia. Un giorno, improvvisamente, Ruby si materializza in casa sua.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Ruby Sparks
Attori principali: Paul DanoZoe KazanChris MessinaAnnette BeningAntonio BanderasAlia Shawkat, Deborah Ann Woll, Steve Coogan, Elliott Gould, Aasif Mandvi, Toni Trucks, Eleanor Seigler, John F. Beach, Jane Anne Thomas, Wallace Langham, Mary Jo Deschanel, Emma Jacobs, Rightor Doyle, Eden Brolin, Kai Lennox, Ole Olofson, Jack Levinson, China Shavers, Casey Genton, Michael Berry Jr., Lindsay Fishkin, Claudia Bestor, Rick L. Dean, Janine King, Brittany Lasky, Diana Parros, Mark Roman, Tatiana Sarasty, Marco Tazioli
Regia: Jonathan Dayton, Valerie Faris
Sceneggiatura/Autore: Zoe Kazan
Colonna sonora: Nick Urata
Fotografia: Matthew Libatique
Costumi: Nancy Steiner, Deborah Myles Davis
Produttore: Ron Yerxa, Albert Berger, Zoe Kazan, Paul Dano, Robert Graf
Produzione: Usa
Genere: Commedia, Fantasy, Romantico
Durata: 104 minuti

8 Aprile 2015 in Ruby Sparks

Mia sorella ha gusti molto diversi dai miei, quindi spesso capita che mi faccia scoprire film che, senza di lei, non avrei mai guardato.
Ruby Sparks è uno di quelli: sapevo vagamente della sua esistenza, ma l’uscita in sala non so neanche quando c’è stata, né ho una vaga idea di quale sia stato il suo successo al botteghino.
In ogni caso, è un film delizioso

Calvin è un giovane scrittore che, a diciannove anni, ha pubblicato il suo primo libro divenuto un caso editoriale. Dopo dieci anni, però, non ha ancora scritto il secondo: è solitario, nevrotico, col blocco dello scrittore, vede solo suo fratello e il suo psicanalista… finchè non inizia a scrivere di Ruby Sparks, la ragazza dei suoi sogni che diventa la protagonista del nuovo libro che finalmente sta mettendo insieme. Finchè una mattina si sveglia e Ruby è in casa, convinta di essere la sua fidanzata.
Una volta realizzato che anche gli altri riescono a vederla, per Calvin inizia un periodo idilliaco: non solo ha a suo fianco la ragazza che ha sempre sognato, ma ha anche il potere di modificarla a piacimento scrivendo di lei.

E’ un film davvero carino, che fa ridere, commuove e ad un certo punto è semplicemente terrificante (o almeno una scena per me lo è stata) che parla dell’amore, di come può iniziare bene e finire male, di come amare vuol dire permettere all’altra persona di decidere per sé e non cercare di tenerla con sé a qualsiasi costo. Perchè l’amore è una cosa meravigliosa, ma può anche essere una forza per cui si prendono decisioni sbagliate.
Calvin è un personaggio complesso: adorabilmente nevrotivo all’inizio, si vede però come possa essere pesante stare accanto ad una persona del genere, che vive il rapporto di coppia come una dimensione esclusiva in cui il mondo non deve entrare.
Ruby è fantastica: incasinata, piena di vita, colorata, assolutamente inconsapevole della propria natura, di essere “nata” dalla mente di Calvin per motivi incomprensibili ma che, alla fine, non contano niente.
I personaggi secondari sono esilaranti, dal fratello di Calvin ai suoi genitori, e persino il cagnolino Scotty.

Nota di merito alla costumista: avrei voluto rubare ogni singolo vestito che Ruby indossa.

Leggi tutto

“Let the clocks be reset and the pendulums held” – “Ruby” (Kaiser Chiefs) / 20 Dicembre 2013 in Ruby Sparks

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

La pellicola mette in scena integralmente le tesi universali già messe in discussione nel brano Cara ti amo degli EELST.
Per far ciò, usa un pretesto originale, ma – tra una canzoncina francese ed atteggiamenti indie/nerd- perde ben presto quel bell’afflato surreale che tanto l’avrebbe favorevolmente avvicinato a lavori come quelli di, per dire, Spike Jonze.

La vicenda, francamente, non è noiosa e se ne apprezzano numerosi dettagli (l’assenza pressoché completa della tecnologia, per esempio, che atemporalizza gli eventi), ma scade presto nella tragicommedia sentimentale spicciola ed il finale, oh, il finale… Accomodante ed inutile, spazza via qualsiasi “morale” probabilmente contenuta negli accadimenti precedenti: lasciare che il protagonista abbia una seconda chance ed in tali condizioni, poi… ridicolo.

Nel complesso, il film si lascia guardare e, a tratti, risulta “simpatico”, ma, tirando le somme (entro cui rientra una discutibile interpretazione di Paul Dano che non riesce a schiodare dal suo viso un’espressione da cane bastonato davvero irritante), si tratta di un film abbastanza insapore.

Leggi tutto

Che vaneggio è? / 6 Maggio 2013 in Ruby Sparks

Mi sono pentito di aver speso dei soldi per vedere questo film demenziale e surreale al cinema. Idea originale che poteva essere sviluppata meglio ma senza ricadere nel patetico e ridicolo.

Quanto meno certe scene mi hanno fatto ridere…

In ogni caso, sconsigliato!

8 Marzo 2013 in Ruby Sparks

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ammetto di aver deciso di guardare questo film per il protagonista (Paul Dano), forse mi aspettavo un film troppo vicino a Miss Little sunshine ed è stato questo a lasciarmi delusa.
Aspettative a parte, ho trovato la trama poco originale e coinvolgento ai minimi storici, se poi potevano giocare sul tema delle relazioni e dei sentimenti, l’asciare libero l’altro di essere quello che vuole eccetera, eccetera, il film scade in un finale con un happy ending del tutto forzato per far contenti gli spettatori dal cuore tenero che elimina la morale che poteva esserci dietro. Bocciato.

Leggi tutto

Una storia vera e impossibile di un grandissimo amore / 1 Marzo 2013 in Ruby Sparks

Leggendo questa storia si potrebbe pensare “è magia”, ma innamorarsi è un atto di magia!