Recensione su Punto d'impatto

/ 20116.723 voti

Tutto sommato passabile / 26 Marzo 2016 in Punto d'impatto

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un uomo in piedi su un cornicione medita di suicidarsi. Nel disperato tentativo di salvarlo accorre un poliziotto che ha da poco appreso una triste notizia: è sterile dalla nascita e di conseguenza i due figli che sua moglie ha partorito non sono suoi.
Sono le prime scene di questo thriller di Chapman che, con il consueto flashback, ci illustra l’intera vicenda, l’incontro dell’aspirante sucida con una coppia di giovani sposi, lei bellissima e sessualmente frustrata, lui fanatico seguace della religione cristiana.
Un film tutto sommato ben sviluppato capace di creare una buona tensione fino alla fine, anche se non ho ben compreso il gesto dell’uomo, che invece di porre fine alla sua vita poteva decidere di salvare la donna di cui si era innamorato in un altro modo molto meno drastico.
Ho trovato un po’ esagerata l’interpretazione di Patrick Wilson nei panni del folle seguace religioso, mentre ho apprezzato molto le interpretazioni di Charlie Hunnam e di Liv Tyler, una interpretazione molto sofferta e sentita la sua.
Un film passabile, poteva essere trattato meglio per quanto riguarda alcune tematiche, ma nel complesso si fa guardare.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext