Recensione su Posti in piedi in Paradiso

/ 20125.7137 voti

2 Maggio 2012

Premesso che mi piace Carlo Verdone , del quale credo di aver visto tutti i film in cui è regista , volendo sottilizzare potrei osservare che questo suo ultimo lavoro si presenta un po’ confuso ed alcune parti (che non rivelerò ) potevano essere tranquillamente evitate ma , pur se non tra le sue opere migliori , resta comunque uno spaccato cialtronesco ed impietosamente divertente – nello stesso modo in cui può essere divertente assistere ad un rovinoso capitombolo – sull’attuale momento di crisi economica ma soprattutto dei sentimenti . Oltre allo stesso Verdone il cast presenta Marco Giallini molto convincente nel proporci il suo squallido personaggio , Pierfrancesco Favino sul quale c’è ben poco da aggiungere se non che ormai spazia in maniera perfetta dai ruoli tragici a quelli comici , ed una splendida Micaela Ramazzotti (il suo ballo sexi ed autoironico stile Kim Basinger in 9 settimane e mezza sull’aria dell’indimenticabile Ghost song dei Doors vale da solo il prezzo del biglietto) che deve stare solo attenta a non farsi incapsulare in maniera definitiva in quel ruolo di svampita coatta nel quale peraltro riesce benissimo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext