Recensione su Lucy

/ 20146.1398 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 5 ottobre 2014 in Lucy

Buon film con una splendida Scarlett Johansson che esplora le possibili capacità del nostro cervello. Per certi versi accostabile a “Trascendence” anche se qui è presente molta più azione e un pò meno “filosofia”.
Dopo essere stata sequestrata da dei gangster a Taipei (Taiwan) viene costretta a trasportare un sacchetto di una nuova droga nel proprio stomaco. Però in seguito a un pestaggio, il sacchetto si rompe e il cervello di Lucy (nome in omaggio alla prima donna della preistoria, almeno penso) inizia a espandere le sue capacità.
Bello l’accostamento con immagini di documentario (specie nella prima parte quando Lucy entra nella “tana” del boss cinese), buona la seconda parte con l’incremento delle capacità di Lucy, un pò sottotono il finale.
Nel resto del cast da citare Morgan Freeman, nei panni del professore universitario che ha studiato il cervello umano.
Insomma un buon film d’azione, forse eccessivamente corto (arriva a malapena a un’ora e mezza).
Nel film si parla come l’uomo usi il 10% delle capacità del cervello; conoscendo alcune persone mi accontenterei che a volte lo accendessero il cervello, figurarci arrivare al 10%…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext