Recensione su Kung Fu Panda 3

/ 20166.9142 voti

Il solito, un po’ peggio / 16 Febbraio 2016 in Kung Fu Panda 3

Tanto lo attesi questo terzo capitolo (che riprende dal cliffhanger del secondo) tanto mi ha deluso.
Da una parte la struttura ricalca quella dei primi due: una nuova missione per l’improbabile Guerriero Dragone Po; c’è un nuovo cattivo “incompreso”, stavolta interpretato dal premio Oscar J.K. Simmons, dopo Ian McShane e Gary Oldman. Niente di nuovo, ma niente di fastidioso.
Dall’altra parte però c’era la componente mitologica che io aspettavo con ansia, quella delle origini di Po, e in particolare del suo vero padre, Li (interpretato da Bryan Cranston). Gestito malissimo il suo ruolo e quello della colonia superstite dei panda: partono come paciocconi dal ruolo esclusivamente comico, ma ci viene promesso un loro ruolo più serio che quasi non arriverà mai, e quando arriverà suonerà troppo forzato.
Ho apprezzato invece il maggiore spazio dedicato ai singoli Furiosi Cinque e, soprattutto, al padre adottivo di Po, il tenerissimo e buffissimo papero Mr. Ping.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext