2011

Ironclad

/ 20115.723 voti
Ironclad
Ironclad

Nel XIII secolo in Inghilterra, un piccolo gruppo di Cavalieri Templari, guidati dal monaco Marshal, deve combattere per difendere il Castello di Rochester dal tiranno Re Giovanni determinato alla conquista del paese, affiancato da truppe mercenarie e con la benedizione papale.
Andrea ha scritto questa trama

Titolo Originale: Ironclad
Attori principali: James PurefoyKate MaraJason FlemyngPaul GiamattiBrian CoxDerek Jacobi, Charles Dance, Aneurin Barnard, Jamie Foreman, Mackenzie Crook, Rhys Parry Jones, Vladimir Kulich, David Melville, Annabelle Apsion, Steffan Rhodri, Daniel O'Meara, Bree Condon, Guy Siner, Marcus Hoyland, John Pierce Jones, Jeff Jones, Ceri Mears, Kenneth Collard, Wyn Bowen Harries, Dewi Williams, John Weldon, Laura Sibbick, Edward Manning, Simon Nader, Steve Purbrick, Peter Bartfay, Dan Burman, Ian M. Court, David Harkus, Gerald Royston Horler, Rhys Horler, Rhi Louise, Stuart Mager, Christian Morgan, Stevie Raine, Carlton Venn
Regia: Jonathan English
Sceneggiatura/Autore: Erick Kastel
Colonna sonora: Lorne Balfe
Fotografia: David Eggby
Costumi: Beatrix Aruna Pasztor, Annie Crawford
Produttore: Rick Benattar, Andrew J. Curtis
Produzione: Gran Bretagna, Usa
Genere: Azione, Drammatico
Durata: 121 minuti

IRONOIA / 14 Aprile 2015 in Ironclad

Ammazza ammazza che noia…noia mortale
Il cast di attori è buono, scene da action film, pellicola patinata, ma per il resto è una noia mortale è un film “mediovale” nel senso proprio che rotola male il film….commento finale: “tutto qui??”

Mrs. Pignon

7 Giugno 2014 in Ironclad

I film medioevali stanno ormai perdendo un po’ terreno e questo “Ironclad” non è da meno, un film dove azione e tensione ne costituiscono il massimo pregio, ma alla fine un film che, a mio modesto parere, non raggiunge la sufficienza…i costumi, la scenografia, la fotografia e la ricostruzione storica sono perfetti, così come i combattimenti, davvero molto realistici(a volte anche troppo), ma il resto non va, a partire dal cast dove, a parte il bravo Paul Giamatti nella parte del folle re inglese Giovanni Senzaterra, sono quasi tutti anonimi, così come ho trovato prevedibile la storia d’amore tra il cavaliere templare e la bella castellana.
Alla fine della visione ciò che rimane nello spettatore è un forte mal d’orecchi per il continuo urlare, lo stomaco sotto sopra per i continui sbudellamenti e ossa mozzate qua e là e un certo fastidio per le tante banalità profuse a iosa.
Si poteva fare senza alcun dubbio di meglio.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.