?>Recensione | Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick | ci...

Recensione su Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick

/ 20157.0165 voti

ci mancava soltanto HanZ / 4 dicembre 2015 in Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick

Starò esagerando col voto? Esagererei nel dire, come non ho mai ammesso nemmeno a me stesso, che forse Ron Howard sta nell’olimpo dei miei registi preferiti?

Vengo da una lettura fresca fresca di Moby Dick giusto quest’estate, e sebbene questo film non sia tratto direttamente dal romanzo di Melville bensì dalla storia che lo ispirò, traduce in immagini quella parte di Moby Dick tradizionalmente considerata noiosa o di difficile lettura: il racconto della balenerìa. Manca il capitano Ahab (e i due capitani del film interpretati da Chris Hemsworth e Benjamin Walker, non tentano nemmeno di ricordarcelo, più che giustamente) ma il senso dell’avventura è rispettato da una regia e un montaggio magistrali. Le suggestioni del terribile Mare e dei sentimenti devastati dei personaggi sono invece coronati dalla fotografia pittorica di Anthony Dod Mantle di una bellezza e cura mozzafiato, oltre che dagli effetti speciali.
Musiche all’altezza della sfida, anche se prive di uno stile originale, quelle di Roque Baños: elettrizzanti e emozionanti, ma non posso non rimpiangere il capolavoro mancato che avrebbe realizzato per questo film il collaboratore storico di Ron Howard, Hans Zimmer.

5 commenti

  1. paolodelventosoest / 4 dicembre 2015

    Beh sai com’è, forse avrai davvero esagerato con il voto, ma quando uno degli intenditori qua dentro rilascia un 10 tondo, uueheheheheiii, it’s intriguing 🙂

  2. Francesco / 5 dicembre 2015

    Grazie del complimento cari, lo apprezzo tanto, Ma io mi intendo soprattutto dei miei sentimenti, soprattutto quando si tratta dei 10 tondi. Per questo ho anche messo le mani avanti e affibbiato questa lode con un po’ di incertezza.
    Ma non sono il primo che si è sperticato per questo film, quindi potete stare sicuri che è quanto meno intriguing 😛

  3. icarus / 5 dicembre 2015

    Per conto mio ti intendi anche di musica: considero Roque Banos quasi una garanzia e, sebbene con una punta di malinconia, mi pare che (in questo caso) l’abbia apprezzato anche tu.

  4. Francesco / 6 dicembre 2015

    grazie @icarus
    ho apprezzato molto Banos ma non lo conosco abbastanza. Ero già andato a cercare altre sue score proprio perché mi aveva sorpreso, e in questi giorni me le sentirò,

Lascia un commento

jfb_p_buttontext