Recensione su I corpi presentano tracce di violenza carnale

/ 19737.522 voti

Slasher nostrano…ma anche antesignano! / 12 marzo 2013 in I corpi presentano tracce di violenza carnale

Ecco un film italiano, insieme al famoso “Reazione a Catena” del maestro Mario Bava, ad essere, oggettivamente, precursore di un genere che nei venturi anni 80 farà le fortune di molti produttori, dando fama a grandi registi, ovviamente, d’oltre oceano. LO Slasher. Alla regia Sergio Martino, ultimamente regista per la TV di fiction quali “Carabinieri”! Si, avete capito bene, ma questa è un’altra triste storia italiana. Questa invece è tutta un’altra storia, molto più interessante e sanguinolenta, un gran film, violento e spietato, accattivante ed osceno, un pò come sapevamo essere nei gloriosi anni 70, prima del rincogli**imento generale. Non mi piace molto raccontare le trame, ma a grandi linee all’università per stranieri di Perugia si aggira un serial killer che fa strage per lo più di bellissime e disinibite ragazze. Il corpo del reato è naturalmente un’arma da taglio. Gran Finale! Insomma uno slasher con la S maiuscola, importante perchè venuto prima di “Halloween” o “Venerdì 13” solo per citarne di più famosi. Notevoli scene di suspense, da segnalare la scena notturna nel nebbioso e fangoso bosco, davvero esaltante e di impatto. All’estero famoso come “Torso” e punto di partenza per un nuovo cinema imbrattato di sangue. Buona visione.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext