Ghostbusters - Legacy

/ 20216.864 voti
Ghostbusters - Legacy

Callie si trasferisce con i figli adolescenti Phoebe e Trevor in una sonnolenta cittadina di provincia, nella vecchia casa di suo padre, appena deceduto. Un ritrovamento casuale riporta alla luce alcuni oggetti appartenuti a un gruppo di scienziati che, negli anni Ottanta, si facevano chiamare Ghostbusters-Acchiappafantasmi. Intanto, la zona è scossa da anomali movimenti tellurici. Ma le cause non sono di natura geologica.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Ghostbusters: Afterlife
Attori principali: Carrie CoonCarrie CoonFinn WolfhardFinn WolfhardMckenna GraceMckenna GracePaul RuddPaul RuddLogan KimLogan KimCeleste O'Connor, Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Annie Potts, Sigourney Weaver, Bokeem Woodbine, Tracy Letts, J.K. Simmons, Josh Gad, Bob Gunton, Billy Bryk, Sydney Mae Diaz, Shawn Seward, Hannah Duke, Paulina Jewel Alexis, Marlon Kazadi, Chiara Petersen, Danielle Kennedy, Artoun Nazareth, Crystal Roseborough, Dusan Rokvic, Emma Portner, Stella Aykroyd, Kim Faires, Shohreh Aghdashloo, Olivia Wilde, Harold Ramis, Oliver Cooper, CJ Collard, Bud Klasky, Faith Louissaint, Daniel D'Angelo Sparks, Mostra tutti

Regia: Jason ReitmanJason Reitman
Sceneggiatura/Autore: Jason Reitman, Gil Kenan
Colonna sonora: Rob Simonsen
Fotografia: Eric Steelberg
Costumi: Danny Glicker, Carole Griffin
Produttore: Dan Aykroyd, Ivan Reitman, Tom Pollock, Gil Kenan, Joe Medjuck, Michael Beugg, Aaron L. Gilbert, Jason Blumenfeld, Jason Cloth, Patrice Avery, Amie Karp
Produzione: Usa
Genere: Commedia, Horror, Fantascienza
Durata: 124 minuti

Dove vedere in streaming Ghostbusters - Legacy

Episodio pilota / 12 Luglio 2022 in Ghostbusters - Legacy

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Legacy prova ad azzerare la saga dei Ghostbusters e fa una sorta di remake del primo film, quello del 1984, di cui ripropone praticamente tutto, a uso e consumo contemporaneo di: 1. fan nostalgici; 2. nuove generazioni di spettatori a secco di Acchiappafantasmi (anche se non so quanto questo film possa intercettare chi non ha mai visto i lungometraggi e la serie animata degli anni Ottanta).

La seconda delle due scene post credit lascia pensare a un ulteriore sequel, quindi Ghostbusters – Legacy è una sorta di episodio pilota di un ciclo cinematografico inedito, con la presentazione dei nuovi personaggi (ricalcati su quelli originali) e un passaggio di testimone.

Il film ha tantissime buone frecce al proprio arco, a partire dal tentativo di costruire l’atmosfera generale sulla falsariga di un film d’avventura di Spielberg con protagonisti adolescenti e dalle facce dei protagonisti (Podcast è il personaggio più bello, in tanti sensi: per me, è un incrocio fra lo scout Russell di Up della Pixar e un giovane, ma meno cinico, Corey Feldman).
Purtroppo, viene sprecato tanto potenziale, soprattutto a livello narrativo.
In particolare, in questo film, manca il contesto, il “colore” e il respiro del tempo (forse, anche per colpa del ricercato effetto revival, Legacy è privo di qualsiasi connotazione “culturale”), la colonna sonora non originale è superflua e l’ambiente rurale in cui si svolge la storia è uno sfondo accessorio e inutile.

Il regista Jason Reitman ha chiamato a sé un sacco di gente e tutti sembrano aver affrontato il set con il corretto divertimento. Per esempio, Carrie Coon e Paul Rudd sono “leggeri” e buffi, autoironici in maniera calibrata.

Stupisce (negativamente) la velocità con cui l’Ivo Shandor di J.K.Simmons compare in scena e, poi, sparisce: forse che il suo personaggio aveva più spazio, ma è stato ridotto in fase di montaggio? A malapena, pronuncia una battuta, ma la sua presenza non dà l’idea di essere un cameo.
A proposito di attori noti ma poco “evidenziati”, Olivia Wilde è Gozer, ma il nome dell’attrice non è accreditato nel cast. Anche l’attore e sceneggiatore Tracy Letts, che interpreta il proprietario dell’emporio, non compare nei titoli del film.

Ovviamente, commuove il fatto che il progetto sia stato pensato come un grosso omaggio ad Harold Ramis (Egon Spengler), scomparso nel 2014, e, indirettamente, a Ivan Reitman (regista dei primi due Ghostbusters), morto a inizio 2022, pochi mesi dopo l’uscita di Legacy.
Però, questo pensiero gentile non riesce a compensare la vacuità di un film che, a conti fatti, non è mai riuscito ad appassionarmi e divertirmi.

Leggi tutto

Difficile da giudicare / 18 Gennaio 2022 in Ghostbusters - Legacy

Dovessi giudicare per le simpatiche Easter Eggs e richiami al primo storico film, darei anche un 7. Ma IL FILM in sè insomma…da sufficienza e nulla più.
Manca troppa ciccia, è tutta una celebrazione del primo Ghostbuster più che un film in sè. Anche se si guarda ed è fatto abbastanza bene da non annoiare.
Però ormai il ragazzino di Stranger Things ha un pò rotto gli zebedei, è veramente ovunque ci sia qualcosa legato agli anni 80, basta! Ci manca solo che compaia anche in Cobra Kai e abbiamo fatto filotto.
Totalmente inutile la ragazzina nera, messa veramente li per il consueto e immancabile politically correct. Simpatico invece Podcast, per quel che mi riguarda il personaggio più riuscito insieme a Phoebe.

Sul film , carina la prima parte, va a perdersi nella seconda tra ammiccamenti riusciti(il plum cake di Egon o i Podcast che usa tutti i suoi strumenti) ed altri decisamente più trash (omino dei marshmellow versione nanerottoli cattivi tipo La Casa).
Bomba finale che non spoilero (ma potete arrivarci), che tendenzialmente vale il cosiddetto “prezzo del biglietto”.
Però il primo, resta in un altro universo cinematografico. Sia come storia, sia come doppiatori, sia come tutto dai.
Anche se…mi chiedo : oggi, si poteva fare meglio? Non lo so…

ps= aspettate i titoli di coda…per 2 volte!

Leggi tutto

11 Dicembre 2021 in Ghostbusters - Legacy

la prima ora noiosa ma mortalmente noiosa, poi un pò di movimento, peccato che vengano ripetute intere scene dai film precedenti.
Se volevano rilanciare il franchise dovevano innovare un po’, non copiare.

Ghostbusters 3…mito diventato realtà / 25 Novembre 2021 in Ghostbusters - Legacy

Dopo 32 anni finalmente Ghostbusters 3 è realtà ed è stato realizzato forse nell’unico modo possibile per renderlo un degno sequel diretto della saga. Dopo Ghostbusters 2 del 1989, per anni si aveva in mente un terzo capitolo che poi col passare del tempo è rimasto solo un mito, fino alla morte di Ramis che sembrava aver sancito la fine definitiva del franchise. Nel 2016 poi venne realizzata una pellicola reboot di cattivo gusto al femminile, che definire un insulto al brand è dire poco, ma che alla fine ha avuto il merito di far riflettere. Ghostbusters non meritava una simile umiliazione, e questo episodio ha portato Jason Reitman, figlio del regista dei primi due capitoli di Ghostbusters, fan cresciuto sui set, comparendo in un cameo del secondo capitolo, ad interessarsi nel realizzare una pellicola degna del nome che porta. Il film ne è la prova, riuscendo ad omaggiare ed allo stesso tempo continuare in maniera credibile il filone narrativo dei capitoli originali. Il ritmo della pellicola non è sempre ottimale, qualche scena risulta un po superflua ed infine presenta alcuni dei difetti che già avevano colpito Ghostbusters 2, ossia cercare di replicare lo stesso schema visto nel primo film originale. Anche la sceneggiatura in alcuni punti non è del tutto esente da difetti, sia a livello di trama sia a livello di humor. Nel complesso però il film raggiunge il miglior risultato possibile, riuscendo a riprendere un filone narrativo fermo da 32 anni, legando elementi di trama in modo credibile e gestendo nel migliore dei modi la scomparsa di uno dei protagonisti del cast principale. Il film riesce ad essere in maniera emozionante anche un omaggio ad Harold Ramis, co sceneggiatore e storico interprete di Egon Spengler. Tenendo conto delle difficoltà nel gestire un sequel diretto di una saga ferma dal 1989, Ghostbusters 3 (lo chiamo così senza dover citare variazioni strane al sottotitolo originale) è senza dubbio un sequel degno e sufficiente, godibile ed emozionante. Un plauso al regista Jason Reitman, che dirige col cuore, ed al cast storico per quanto fatto con questa pellicola.

Leggi tutto

Una emozione attesa 30 anni / 23 Novembre 2021 in Ghostbusters - Legacy

c’è poco da dire. Sorvolando sull’aspetto tecnico ( che è cmq ottimo ) io non posso che amare il ritorno degli acchiappafantasmi. Grazie Harold Ramis !

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.